Profumazioni per la biancheria. Il dettaglio che fidelizza il cliente

profumazioni
Approfondimento sulle profumazioni per la biancheria, prodotti chiave per nuove strategie retail. In collaborazione con Kosmetica (Gruppo Tecniche Nuove).

Da aggiungere in fase di lavaggio o da erogare direttamente sui capi, il segmento delle profumazioni biancheria vive una grande vivacità anche sulla spinta degli igienizzanti. Nell'home care la profumazione sta assumendo un ruolo sempre più strategico. Le profumazioni vengono interpretate come elemento d'arredo. A livello espositivo i profumatori possono arricchire i visual tematici.

profumazioniAntonella Tricarico, titolare dello store Antonella, la fantasia del bianco di Gallipoli (Le) non ha dubbi: «l’attenzione verso le fragranze e le profumazioni nella domesticità è un trend in crescita. Le profumazioni vengono ormai interpretate come un vero e proprio elemento d’arredo, anche quelle dedicate alla biancheria. Da quando le abbiamo introdotte in assortimento il successo è stato immediato, i clienti che le provano tornano ad acquistarle, soprattutto spray per biancheria ma anche ammorbidenti.

I clienti hanno gusti molto precisi se scelgono una determinata tipologia di fragranza (legnosa, dolce, floreale…) poi si orienteranno sempre sulla stessa, quasi a farla diventare un elemento distintivo della propria abitazione». «A livello di lay-out espositvo - continua Antonella - non ho dedicato un’area precisa dello spazio di vendita a questa categoria di prodotti ma preferisco presentarli in soluzioni visual coordinati con altri articoli. Per questo anche l’estetica dei contenitori è un dettaglio importante che colpisce molto anche l’attenzione del cliente».

«Se ho mai pensato ad una profumazione Antonella la fantasia del bianco? - conclude - Sinceramente ancora no, dovrei capire su quale tipologia di profumazione ever green orientarmi».

Come ci confermano anche altri punti vendita del settore l’interesse verso le profumazioni per biancheria è, dunque, realmente un trend in crescita, in grado di creare occasioni d’acquisto aggiuntive. L’attenzione è rivolta a soluzioni olfattivamente ‘originali’ che sono capaci di stimolare i gusti di consumatori alla ricerca di sensazioni diverse e ‘uniche’ nel loro genere. Nell’universo dell’home-care la profumazione sta assumendo dunque un ruolo sempre più centrale e strategico. La necessità è sempre legata alla richiesta di prodotti che abbinano fragranze particolari con elevate performance tecniche, equiparabili a quelli delle lavanderie professionali. Si ricercano formulazioni esclusive, in grado di proteggere l’ambiente e che siano caratterizzate dal giusto compromesso fra innovazione e attenzione alla sfera del green. Altri elementi fondamentali nel guidare le scelte dei consumatori sono la funzione igienizzante, che ha trovato una vera e propria esplosione in seguito alla pandemia, e l’intensità abbinata al long lasting. Oltre al contenitore, primario media comunicativo del valore del prodotto.

LE KWORDS DELLE PROFUMAZIONI PER BIANCHERIA

#sostenibilità  #originalità  #funzione igienizzante  #long lasting

 

PROFUMARE RISPETTANDO L’AMBIENTE

Il detergente igienizzante e il balsamo per bucato di Caleffi sono soluzioni 100% biodegradabili, che si avvalgono dell’utilizzo di tensioattivi di origine naturale, permettendo l’ottenimento di risultati ottimali in termini di lavaggio e rispetto dell’ambiente. Il detergente igienizzante per bucato presenta caratteristiche di efficacia a basse temperature anche sulle macchie più ostinate, rispettando i colori e la delicatezza delle fibre. Il balsamo per bucato con esclusiva profumazione long lasting mantiene morbidi ed elastici i capi, facilitando la stiratura. Per quanto riguarda il segmento dei profumatori per bucato, Caleffi propone i profumi per bucato Fior di Cotone e Fior di Seta: si tratta di esclusivi profumi liquidi concentrati da aggiungere in lavatrice, realizzati al 100% con essenze made in Italy e senza l’aggiunta di ammorbidente, caratteristica che li rende adatti a tutti i capi. SI tratta di fragranze caratterizzate da piacevolezza e dalla capacità di eliminare qualsiasi traccia di umidità ed odore dalla biancheria. Le note a di questi profumi, inoltre, si adattano non solo ai completi letto, ma sposano perfettamente tutti i complementi tessili, nello specifico, le spugne, una volta trattate con questi profumi, se inumidite, continueranno a sprigionare la piacevole fragranza eliminando ogni odore di umidità.

IGIENIZZARE CON NATURALITÀ

Nel range di proposte di profumatori per biancheria firmati Wally c’è anche una formulazione con proprietà igienizzanti. L’idea si sviluppa a partire dagli oli essenziali di tea tree, eucalipto, garofano, limone e cannella: estratti noti per le loro proprietà antibatteriche e batteriostatiche di letteratura. Quest’azione si sposa ottimamente con la sensazione di pulizia e delicato candore trasmessa dall’articolo. Il profumatore si spruzza a distanza di 20/30 cm ed è ideale per lenzuola, biancheria intima, capi d’abbigliamento, asciugamani e qualsivoglia tessuto sia naturale che sintetico. È consigliabile l’uso anche direttamente nel vano armadio o all’interno dei cassetti prima di riporre il bucato. Il brand propone inoltre una collezione di profumatori ispirati proprio alla fibre tessili.

CI SONO ANCHE I PIÙ PICCINI

Le soluzioni proposte dal player Horomia risultano particolarmente innovative. Si tratta di articoli che trovano impiego nell’asciugatrice, in lavatrice e nel normale lavaggio a mano. Tra le proposte più interessanti della gamma rientra, senza dubbio, la proposta profuma bucato alla Peonia. La testa della composizione profumata è affidata alle note di fiori bianchi, un tripudio olfattivo di narciso, orchidea e gardenia a regalare armonia. Nel corpo e sul fondo della composizione si alternano note fruttate, che ben si accordano al floreale delicato della peonia, unite a sentori legnosi, legati a legni bianchi e sandalo. Dedicata agli indumenti dei più piccoli è la soluzione profuma biancheria Baby Talc. La profumazione è in grado di donare avvolgenza e calore, grazie a combinazione dei suoi ingredienti principali. Nella parte di testa si trovano i sentori di fiori d’arancio e gelsomino, Nel corpo della composizione si apprezzano le note delicate del ciclamino, abbinate all’effervescenza dello zenzero; passando sul fondo della composizione dominano le note talcate e di muschio bianco, ad avvolgere e donare persistenza.

Intervista RUDY PROFUMI

La vicenda imprenditoriale di Rudy Profumi, con sede ad Assago, nell’hinterland milanese, ha preso il via nel 1920 grazie alla volontà e all’intuizione del fondatore Spiridione Calabrese, che decise di ispirare il suo brand al soprannome del primo divo al maschile del cinema. L’idea, come ha raccontato la export & product manager Cristina Calabrese, nipote del capostipite, era quella di dare all’azienda una denominazione che il grande pubblico potesse sin da subito ricordare e far sua facilmente. Al tempo stesso, l’intenzione era di conferire al marchio un tocco in più di glamour e di fascino, vista in particolare la specializzazione scelta, almeno agli esordi, nella produzione di profumi e belletti. Successivamente il raggio di azione del brand si è via via ampliato, in linea con i cambiamenti del mercato, alla lavorazione e produzione di prodotti personal care come le creme per il corpo e per le mani, i docciaschiuma e i saponi liquidi, per arrivare alla profumazione per ambienti e più recentemente, per la biancheria. La sua filosofia integra una profonda etica del lavoro con la ricerca sul packaging, che deve avere un design ricercato e rispettoso dell’ambiente ed essere riutilizzabile e riciclabile. È presente in Italia con una distribuzione capillare che conta, oltre alle più prestigiose profumerie, 4.000 punti vendita tra farmacie, parafarmacie ed erboristerie, nei progetti dell’azienda vi è l’ampliamento della rete distributiva verso store dedicati al design e alla casa. All’estero si è presente in più di 30 paesi tra i quali Giappone, Taiwan, Spagna e Regno Unito.

Come avete visto cambiare le esigenze della clientela di riferimento?
La nostra è una clientela attenta e intelligente, vuole conoscere esattamente gli ingredienti utilizzati e la loro provenienza. Ecco perché il nostro punto di forza risiede proprio nella condivisione di ogni informazione relativa alla base del prodotto e alla filiera di origine. Cerchiamo di porre sempre il cliente e le sue richieste al centro della nostra attività ottenendone in cambio un livello di fidelizzazione molto alto. Il prodotto finale ha una qualità visibilmente riconosciuta e apprezzata anche in virtù di un solido storytelling dal quale nascono e si sviluppano le nostre idee.profumazioniGuardando all’offerta di fragranze per la biancheria, quali le esigenze che volete interpretare? Dopo un periodo tanto lungo di forzato isolamento domestico, abbiamo sviluppato una attenzione particolare per tutti gli aspetti che riguardano la nostra abitazione. Oltre alla classica profumazione per ambienti, crediamo che dal nostro bucato si sviluppi una cura per la persona davvero a 360 gradi. L’utilizzatore odierno intende infatti concedersi un profumo diverso a seconda delle circostanze, con l’obiettivo ultimo di sentirsi sempre pulito e fresco in qualsiasi occasione. In che modo la ricerca sulle fragranze per biancheria si lega alle altre vostre aree di interesse? L’obiettivo di Rudy Profumi è quello di donare una sensazione di benessere ai nostri clienti e questo feeling deve avere inizio sin dal risveglio per poi accompagnarli per tutta la giornata, fino al rientro. Ecco perché spaziamo dalla cura per la biancheria a quella della persona e non da ultimo della casa. Quanto e come sono cresciuti l’importanza e l’incidenza dei prodotti per l’uomo sul vostro business complessivo e quali sono e saranno, in quest’ambito, le soluzioni trainanti? I prodotti per toilette da uomo fanno parte di una selezione numericamente minima se paragonata alla proposta per la donna, ma sono più performanti, proprio perché si adattano a un utilizzo pensato per tutto il corpo. Studiamo e sviluppiamo formule diverse e specifiche, appositamente formulate a seconda delle destinazioni d’uso, perché il prodotto all’atto finale dell’acquisto viene scelto per la sua profumazione e per le prestazioni, e una volta provato, poi, viene difficilmente abbandonato.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here