Visual. La tipicità come punto di forza

0
99

Luisa Ferrara, specialista in tecniche e strategie di visual merchandising www.luisaferrara.com

Ogni territorio racchiude in sé tradizioni di carattere artistico, culturale, religioso e folcloristico, ma anche gastronomico. Interpretare attraverso allestimenti tematici le peculiarità di una regione vuol dire non solo mantenere vive le proprie tradizioni, ma anche interagire sul piano emozionale. Quando poi tutto ciò si fonde con soluzioni di funzionalità e innovazione si possono ottenere anche dei significativi risultati dal punto di vista economico.

 

 

 

 

 

 

 

 

A. Questa vetrina è stata studiata al fine di trasmettere come ricette tipiche regionali possano essere prodotti con strumenti ed utensili di nuova generazione. Il negozio in questione si trova in Umbria, una regione che vanta una cultura culinaria semplice, ma ricca di sapori genuini. I suoi ingredienti sono farina, uova, cereali e legumi, ma anche vino e olio extra vergine di oliva. Ho voluto ricreare l’atmosfera di una vecchia cucina, ma facendo convivere antichi utensili con strumenti per la preparazione e la cottura dei cibi contemporanei. Sulla sinistra un vecchissimo paiolo su piede evoca la tradizione contadina; vicino il pentolame di alluminio con l’interno antiaderente, così come il frullatore a immersione, ci riportano, invece, a nuove soluzioni tecnologiche. Un vecchio tavolo, due sedie di legno e mensole sospese con strumenti di ultima generazione completano l’allestimento.

B. Prodotti locali come olio, uova e farina richiamano la preparazione della tradizionale pasta fatta in casa. Pentole, casseruole, padelle e accessori costituiscono, invece, gli elementi tecnologici contemporanei per ottenere glinstessi piatti genuini di una volta. Sulle mensole sospese a sinistra e sopra il tavolo sono cstati posizionati oggetti di uso quotidiano: una serie di barattoli in ceramica dal gusto tipicamente retrò, una grossa padella antiaderente e delle oliere in acciaio. Da entrambe pendono il mestolame ed un divertente porta sacchetti a forma di cuoco. Un grappolo di pomodori e un ciuffo di peperoncini costituiscono un’ulteriore nota realistica e cromatica.

C. Un manichino con la caratteristica divisa da cuoco anima la scena e ne diviene il protagonista. È “armato” di mestoli e cucchiai di legno e sembra volerci illustrare le caratteristiche e le peculiarità dei tanti oggetti. Anche qui una nota di colore è data dai canovacci rossi posti sul braccio e sulla spalla. Il colore rosso si ripete a terra con l’impastatrice elettrica e le pentole di terracotta, ma viene intercalato con l’acciaio e con confezioni di prodotti locali come farina, pasta e cereali.

D. Ma la tradizione gastronomica umbra è completata da olio di qualità e vini pregiati. In questo dettaglio, che corrisponde all’angolo da destra dell’allestimento, oggetti come il paiolo, i filtri per l’olio e le damigiane raccontano frame di vita contadina. A fianco, però, la cantinetta per il vino e i cavatappi di design confermano che la storia continua.

IN PILLOLE

  • L’INTRODUZIONE DI ELEMENTI FOOD, DISPOSTI IN MODO DA EVOCARE PREPARAZIONI, AMPLIFICA IL CONTENUTO EMOZIONALE
  • I TONI NEUTRI DELL’ALLESTIMENTO SONO INTERROTTI DA PUNTI CROMATICI IN ROSSO CHE GUIDANO LA VISONE MANTENENDO INALTERATA L’ATMOSFERA ELEGENTE
  • LE PROPOSTE IN VENDITA TROVANO UNA CORNICE SCENOGRAFICA IN OGGETTI DI RECUPERO

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here