LAGO in campo contro il Coronavirus

0
36
LAGO

L’azienda LAGO, brand di arredamento di design, ha deciso di contribuire al contrasto dell’emergenza sanitaria COVID-19 nella Regione Veneto offrendo supporto al proprio territorio e ai propri dipendenti con azioni concrete volte a mettere al centro, anche e soprattutto in questa occasione, l’individuo e la comunità.

Già membro munifico della raccolta fondi indetta da Assindustria Treviso-Padova che in 48 ore ha superato gli 800mila euro, LAGO continuerà a donare impiegando 50mila euro per l’acquisto di tre ventilatori meccanici destinati ai reparti di terapia intensiva e rianimazione degli ospedali veneti.

Un’attenzione particolare LAGO l’ha riservata anche ai suoi dipendenti, che potranno usufruire di un’assicurazione sanitaria specifica in caso di diagnosi positiva al COVID-19. Oltre a un indennizzo economico, l’assicurazione prevede anche la copertura di eventuali trasporti dall’ospedale alla propria abitazione, di follow up sanitario a seguito del ricovero e di supporto per la gestione domestica e di eventuali figli.

«Una settimana fa abbiamo chiuso l’azienda per tutelare innanzitutto la salute di tutti i lavoratori – spiega Daniele Lago, CEO & Head of Design di LAGO SpA –. Dopo sette giorni dal lockdown la situazione rimane molto seria ed è per questo motivo che abbiamo deciso di rispondere all’esigenza della Regione Veneto e di donare 50mila euro per acquistare strumentazioni che consentano ai pazienti ricoverati in terapia intensiva di respirare. È questo il momento in cui, indipendentemente dal nostro territorio di appartenenza, dobbiamo metterci l’anima, restando a casa, uniti, per uscirne più forti e consapevoli di prima».

«Un ringraziamento alla LAGO per essere sempre presente quando la comunità veneta ha bisogno – commenta Luca Zaia, Presidente della Regione Veneto –. È un ulteriore aiuto che riceviamo da questa azienda ed è la dimostrazione di un’impresa vicina al territorio e alla sua gente. Sarà un contributo utile ad attivare ancora rianimazioni e a salvare vite umane».

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here