SuccoVivo Pro 2000, oltre al succo estratti di bellezza

0
53

Un estrattore di succo non è solo emblema di un’alimentazione sana: questo elettrodomestico può diventare, infatti,  uno strumento per mettere in pratica quotidianamente un’azione di sostenibilità ambientale. Il segreto sta nella possibilità di riutilizzo di materie prime – in questo caso frutta e verdura – che altrimenti sarebbero scartate. Come noto gli estrattori di succo producono, oltre al succo da bere, una discreta quantità di materie fibrose di scarto: qui entra in gioco la possibilità di sfruttare tali “scarti”, comunque ricchissimi di principi attivi, per nuovi scopi, per esempio per realizzare maschere di bellezza per viso e corpo idratanti, nutrienti, anti-age, scrub, impacchi per capelli e trattamenti per le mani. È quello che fa il nuovo estrattore professionale SuccoVivo Pro 2000 di Imetec. Questo estrattore a spremitura lenta (48 giri/minuto) è dotato di un apposito filtro Beauty che permette di ottenere una polpa residua con la consistenza giusta per preparare maschere al 100% naturali. Insieme al filtro è fornito un ricettario a cura della scienziata ambientale e blogger Lisa Casali.

SuccoVivo Pro ha inoltre la capacità di produrre granite, grazie alla presenza di un motore professionale a induzione con ingranaggi in acciaio da 300 W, che consente tra l’altro di spremere con facilità anche gli alimenti più duri come melograno, carciofi e frutta secca. Oltre, ovviamente, a produrre succhi frutta e verdura di qualsiasi tipo che preservano intatte le vitamine dei prodotti freschi, latte vegetale, gelati e sorbetti, vellutate e salse. L’esclusiva coclea ultraresistente con punte a diamante in Ultem ottimizza l’estrazione del succo e dei nutrienti, con uno scarto minimo.
SuccoVivo Pro 2000 è dotato di 2 contenitori da 800 ml, uno per il succo e uno per la polpa, e di doppio imbocco: uno largo da 75 mm per inserire frutta e verdura intera o a pezzi grandi, un secondo stretto da 45 mm per gli alimenti più piccoli e sottili.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here