Magis, anche i tappeti sono design

0
219
Magis

MagisVolevo creare dei tappeti semplici e quasi neutri, accesi solo da sottili strisce vive e luminose“. Inga Sempé presenta così i tappeti Volentieri disegnati per Magis, brand made in Italy che da oltre 40 anni crea prodotti di design per le case, gli uffici e gli spazi pubblici.

magis

La collezione Volentieri di Magis è composta da due differenti versioni: Cornice e Finestra. Ognuna è disponibile in più colori e in misure standard, ma può essere anche realizzata su misura.

La produzione dei tappeti Volentieri, che viene fatta nelle vicinanze di Venezia, avviene traducendo a livello industriale il processo della taftatura, una tecnica tradizionale utilizzata per la produzione di velluti o ricciolati, che dona al tessile una matericità tridimensionale. Nei nuovi tappeti Magis, velluto e ricciolato sono combinati in un’inconfondibile unione di materiali, forme e colori.

 

La taftatura si basa sul principio della macchina da cucire. Il filato viene posto ed ancorato su una base di supporto prefabbricata. Le asole vengono realizzate nella parte superiore e in questo modo viene creato un tappeto ad asola. Se queste asole poi vengono aperte tagliandole si ottiene un tappeto a pelo tagliato, a noi noto come tappeto in velluto. Per saldare definitivamente il filato taftato, sul retro del tessuto grezzo viene incollato un rivestimento in lattice e inoltre viene aggiunto un ulteriore supporto in cotone che assicuri che il filato non si possa più staccare. Il retro dei tappeti Volentieri è antibatterico e ignifugo e inoltre è anche traspirante e antiscivolo.

Finestra è composto dal 75% di viscosa e dal 25% di lino. Si presenta come una superficie ritmata da rettangoli di morbido velluto di viscosa, separati da sottili linee in lino e viscosa tessute a ricciolo.

Cornice è realizzato per il 97% di filati di lino e per il restante 3% in viscosa. Si compone di due quadrati di lino opaco in ricciolato delineati da un orlo di viscosa brillante in velluto.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here