Nude: segni grafici contemporanei. Intervista a Massimo Leonardi

Il brand Nude si conferma nel mondo casa, ottenendo riscontri posititvi sul mercato Italia. Intervista a Massimo Leonardi, AD di Pasabahcesrla Srl.

Lanciato nel 2014 con l’obiettivo di portare nel mondo delle trasparenze una nuova idea di design basato sul concetto “Simple is beautiful”, il brand Nude è riuscito a diventare un punto di riferimento per il mondo della casa.

Abbiamo chiesto a Massimo Leonardi, AD di Pasabahce srl, di tracciare un bilancio della presenza del marchio nel nostro Paese.
Abbiamo centrato i nostri obiettivi, ottenendo ottimi risultati in Italia ,non solo quantitativi ma anche qualitativi. Grazie a un’attenta selezione di retailer, abbiamo identificato in ogni regione quei punti vendita che sono in linea con la nostra vision e con questi abbiamo intenzione di continuare un progetto di sviluppo.

La collezione di calici
Stem Zero, eleganti,
super sottili ma anche
estremamente resistenti

Quali le tipologie di proposte che stanno riscuotendo maggiore successo?
Per quanto riguarda il mondo della tavola il nostro bestseller sono i calici Stem Zero, extra sottili e leggeri. Nel settore della decorazione-arredo, i vasi Mist nella versione trasparente stanno diventando ormai un must have. Grande interesse stanno riscontrando altre proposte di design come i vasi Satin, Blade, i vasi componibili Layers disegnati da Defne Koz, i contenitori Beret di Sebastian Herkner e altre novità presentate nel 2018 durante la Design Week di Milano.

Perchè secondo lei la proposta Nude può costituire un’opportunità valida per i retailer per intercettare i desideri di differenti target group di clienti?
Nude è un brand di design che non lascia indifferenti. Le collezioni sono da sempre contraddistinte dalla filosofia “Simple is beautiful” e vantano collaborazioni con maestri del design come Ron Arad. Inoltre Nude è costantemente attivo nel cercare nuove collaborazioni con talentuosi artisti internazionali come Studio Formafantasma e Tamer Nakisci. Un altro fattore non trascurabile riguarda la produzione, che è realizzata interamente dai nostri maestri vetrai. Nude diventa così sinonimo di un’alta cifra stilistica, unita ad un livello qualitativo elevatissimo. Nude è sempre di più uno statement.

Attraverso quali modalità supportate i vostri clienti retailer?
Proponiamo materiale pop per gli allestimenti del negozio e delle vetrine. Informiamo costantemente la rete vendita sulle nostre novità di progetto. Diamo ai retailer tutti gli strumenti per comunicare ai potenziali clienti il valore del brand. Lo scorso inverno, inoltre, è stata pianificata una campagna pubblicitaria di forte impatto con una testimonial d’eccezione, Iris Apfel, con un’importante presenza sui media. Per le proposte tableware invece abbiamo scelto come testimonial lo chef Andrea Berton, con il quale condividiamo la scrupolosa cura per i dettagli e la qualità.

Progetti per il futuro prossimo?
Un’attenzione speciale sarà riservata a tutti i punti vendita che ci offrono grande visibilità siano essi dettaglianti, catene di dettaglianti e grandi magazzini di alto livello, come Rinascente in cui presidiamo il Design Supermarket. Continueremo a mettere a frutto anche l’esperienza che facciamo quotidianamente nel flagshipstore di Milano dove - avendo il contatto diretto con i consumatori - possiamo monitorare le tendenze del mercato. Per quanto riguarda i lanci di prodotto nel 2019 presenteremo le nuove collezioni disegnate da Space Copenhagen, i nuovi articoli della collezione Inspired by Iris Apfel, con il segno grafico dell’eccentrica trend setter americana e nostra testimonial, e abbiamo pianificando un importante evento durante la Milano Design Week.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here