HOMI, alla scoperta della casa e delle sue declinazioni

0
90
HOMI

“Ascoltare gli espositori, i visitatori, gli stakeholder,  dialogare con loro, capirne le esigenze e saperle interpretare..  Un concept di fiera che nasce confronto per divenire un vero strumento di lavoro per il mercato,  capace di valorizzare competenze  e peculiarità”  questi i presupposti che improntano la prossima edizione di Homi

Dalla decorazione al tableware, dal design al tessile, dalle fragranze al gifting e al festivity, quella di HOMI gennaio 2020, Il Salone degli Stili di Vita, in programma a fieramilano (Rho) dal 24 al 27 gennaio, sarà un’edizione ricca di proposte innovative costruite seguendo il fil rouge di un approccio tailor made&emotion driven con un format in continua evoluzione che rende protagonista la casa e le sue declinazioni.

Partecipazione numerosa e internazionale, e uno sguardo volto al trend dell’Home Hospitalityhomi (12)

Alla prossima edizione di HOMI saranno ospitati circa 600 espositori. Il 19% delle aziende in mostra proviene dall’estero, in particolare da Germania, Francia, Spagna e Portogallo tra i Paesi europei e da Corea e Giappone tra i Paesi internazionali. Sempre attento al mercato che evolve, nel 2020 il Salone degli Stili di Vita focalizza l’attenzione sugli operatori del settore home hospitality, tendenza in crescita legata alla domanda di ambienti confortevoli e funzionali nell’era delle case condivise e del B&B globalizzato.

Il crescere di questa nuova esigenza sfida progettisti, aziende e distributori ad accogliere nuovi stili e nuove logiche di fruizione degli ambienti, rappresentando un’opportunità in più per ideare spazi fortemente connotati dalla cultura locale, ma capaci di ospitare persone provenienti da ogni parte del mondo.

In base anche a questa nuova tendenza, l’attività di scouting e profilazione di HOMI, realizzata in collaborazione con ICE-ITA è stata particolarmente attenta in vista della prossima edizione: in fiera saranno presenti oltre 500 buyer altamente selezionati, provenienti da 65 Paesi, tra cui Russia, Stati Uniti, CIna, Canada, Spagna e Giappone presentano le delegazioni più numerose.

Il target della manifestazione si indirizza a molteplici tipologie di visitatori accompagnandoli in uno storytelling sempre in divenire con l’ausilio di percorsi esperienziali in cui la prospettiva nazionale e quella internazionale si fondono diventando un tutt’uno e si arricchiscono di progetti speciali nati nel segno dell’originalità, dell’inclusività e della sostenibilità.

Modalità di visita differenti in base al target

homi (14)Saranno presenti brand storici e consolidati accanto ai nuovi designer che disegneranno un’offerta ricca e articolata ma facilmente fruibile grazie al nuovo assetto della manifestazione che segue logiche distributive concepite attorno a tre diversi momenti di visita, pensati per rispondere alle esigenze degli operatori e a diversificate consumer-experience.

Il percorso iniziale è HOME Retail Inspiration – dedicato al target di negozi specializzati, alla distribuzione organizzata e alle piattaforme e-commerce – che al suo interno presenta una selezione estremamente varia e versatile, declinata, a sua volta, nelle due aree Fragrance Inspiration e Textile Inspiration.

Invece con HOME Boutique&Design si dà spazio alla manifattura di qualità che si rivolge ai department store e ai concept store di ricerca, come anche agli interior designer, agli architetti, e agli operatori del settore alla ricerca di proposte originali e innovative. Una selezione dall’anima italiana, dedicata all’artigianato locale e al design Made in Italy (Creazioni Italiane), accanto a quella a vocazione interazionale, World Designers, che riunisce il meglio delle proposte oltre confine all’insegna di ricerca, qualità e unicità.

HOME International Delivery si rivolge infine al mercato della distribuzione multi-prodotto e dell’import-export internazionale grazie alla sua ampissima gamma di prodotti e di fasce prezzo che rispondono alle esigenze del canale retail più sensibile alla competitività in termini di margini e product-mix.

Legate a ciascuna delle varie sottosezioni tante proposte innovative e spunti, compresa quella dedicata ai gadget e alla cartoleria. Infine la proposta di Festivity – visitabile con un calendario specifico, con preapertura dal 22 al 26 gennaio,  – il settore dedicato agli articoli per le festività tradizionali e per le grandi occasioni con un focus sulle decorazioni natalizie e sull’arte del presepio.

QUATTRO#  Gli spazi dedicati ai progetti che raccontano la creatività 

Attento osservatore del mercato, e anticipatore delle tendenze, HOMI racchiude e amplifica, nella sua essenza versatile, il fermento creativo che ha il suo centro in tutte le dimensioni del mondo casa , attraverso quattro progetti narrativi, che aiuteranno aziende e buyer a diffondere al meglio i contenuti esperienziali e di design che emergeranno in manifestazione.

Saranno le storie di artigianato e di innovazione a caratterizzare la sezione #HOMIStory in cui lavoro, passione e sogni diventano il fil rouge di una narrazione che porta nel backstage di progetti e prodotti dell’abitare, nazionale e internazionale, all’insegna dell’eccellenza.

#HOMITalk si articola invece tra momenti di incontro e spunti di condivisione, scegliendo location inaspettate – come atelier e case private – e con un pubblico selezionato per aprire un confronto in divenire sulle tematiche dell’abitare e sull’universo lifestyle.

Al centro di #HOMICommunity, poi, ci sono Ricerca e condivisione, con un programma di roadshow distribuito sul territorio nazionale volto ad avviare un dialogo costruttivo con il tessuto imprenditoriale e artigiano in nome di un interesse che si fa community.

Spazio inoltre alla sostenibilità e al futuro con #HOMINext, progetto che raccoglie e valorizza la creatività sostenibile dal mondo: a curare questa edizione che prende il nome di ECOSOCIALLY by Luca Gnizio sarà l’omonimo eco-social artist che porterà in mostra le più innovative e originali soluzioni di design eco ed etico.

Momenti di incontro e formazione per professionisti e associazioni

La manifestazione si completa con un ricco panel di workshop, talk e momenti di incontro che propongono uno spaccato delle tendenze del mercato, idee e suggerimenti: in primo piano lo sguardo internazionale sulle nuove tendenze della progettazione degli interni assicurato da un ciclo di conferenze dedicato ai temi della progettazione degli interni nell’ambito residenziale e in quello dell’ospitalità.

Il ciclo incontri a cura della Fondazione dell’Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Milano approfondisce visioni e scenari dei più contemporanei progetti negli ambiti dell’hôtellerie e degli interni ed approfondimenti dedicati al Retail (ecco il programma dei workshop), realizzati in collaborazione con Casastile e coordinati da Francesca Zorzetto, Docente degli Executive Master e Training Course di Retail Institute Italia.

Il progetto espositivo viene condiviso con le più importanti associazioni di categoria – realtà come Art, Anima e Confartigianato – garantendo ancora una volta contenuti e idee in linea con le esigenze di aziende e operatori, trasformando HOMI in una community aperta, molteplice, stimolante e in linea con il mercato che cambia. Il Salone degli Stili di Vita non sarà soltanto strumento di business, ma immancabile occasione di crescita professionale.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here