E’ uscito il nuovo numero di Casastile

0
57

Capire i tempi che cambiano

In questo inizio d’anno, certamente – inutile nasconderlo – carico d’incertezze (purtroppo amplificate da sconsiderati allarmismi) abbiamo voluto guardare avanti per cercare di leggere quelli che saranno i percorsi futuri delle estetiche, dei consumi, della comunicazione, della distribuzione e, naturalmente, degli stili del vivere e dell’abitare.

Future Concept Lab X chiama “Change people” la generazione di consumatori con cui confrontarsi, un popolo in cambiamento alla ricerca di profonde certezze e di credibilità, come evidenziano anche segnali sociali (il nuovo incremento dei matrimoni) e stilistici (il successo del vintage). E potremmo chiamare il negozio di oggi XChange Store. Un punto vendita alla ricerca di nuove identità, di nuovi clienti, di nuovi mondi da raccontare e di linguaggi per comunicarli.

Un cambiamento che non significa rinunciare alla propria personalità, alle proprie competenze consolidate, ai propri valori riconosciuti e riconoscibili, ma piuttosto allargare lo sguardo.

Oggi si parla di sharing economy, ovvero di un’economia basata sulla condivisione. Proprio da questa capacità di attivare sinergie possono nascere nuovi percorsi anche per questo settore (e alcuni brand lo hanno già compreso). Anche perché le prospettive di crescita sembrano esserci: la casa è attualmente “molto amata”, come dimostrano sia la vivacità del mercato immobiliare (+ 20% nei primi sei mesi del 2016) che l’andamento positivo del mercato dell’arredo (+1,3% nel 2016).

Un interesse confermato anche dalle innumerevoli trasmissioni in cui si votano, acquistano, vendono, ristrutturano, arredano… case, che rubano i palinsesti agli show dedicati al cucinare.

Si parla dunque tanto di casa e di cucina, ma come questo parlare può diventare un reale driver per il mercato degli oggetti e dei complementi?

E’ sicuramente necessario da parte di tutti i protagonisti della filiera produttori, distributori, retailer ma anche agenti e enti fieristici un nuovo approccio attraverso l’acquiszione di strumenti specifici che si basano su alcune parole chiave: qualità, credibilità, innovazione, competenza, cultura e..CORAGGIO

E forse non è un caso cha il Pantone Color del 2017 sia il Greenery, un verde chiaro brillante che evoca la natura primaverile, un messaggio di fiducia e di incoraggiamento, un colore che simboleggia la voglia di recuperare il legame con la nature e le persone ci circondano, di guardare verso obiettivi alti

“La cosa più pericolosa è rimanere immobili” William S. Burroughs

Sfoglia al rivista a questo link

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here