FontanaArte. Bilia diventa Mini e in 10 colori

0
117

FontanaArte riprende un progetto già immaginato e concepito da Gio Ponti nel 1932 assieme alla lampada Bilia e lancia una sua versione BILIA Mini, realizzata in scala ridotta e con una gamma di “colori a spruzzo” che vanno dalle preziose finiture cromate e satinate ai pastelli pret-a-porter. FontanaArte anticipa la Design Week con una prima capsule da oggi disponibile nel flagship store milanese di Corso Monforte e in una rete di negozi selezionati.

BILIA Mini è realizzata in scala ridotta – h.26cm – sfera Ø12cm – base Ø 8 cm – e con una gamma di “colori a spruzzo” che vanno dalle preziose finiture cromate e satinate ai pastelli pret-a-porter, seguendo progetto già immaginato e concepito da Gio Ponti nel 1932 assieme a Bilia. La nuova lampada, che si compone di due forme geometriche essenziali e riconoscibili- un cono e una sfera – vive ancora in uno straordinario equilibrio delle proporzioni e in più sfoggia una palette di dieci varianti cromatiche mozzafiato: Bianco – Nero – Verde – Blu – Giallo – Rosso – Nichel Nero – Rame Lucido – Nichel Satinato – Ottone Satinato.

 

 

 

 

 

 

Misure, peso ed ergonomia del nuovo modello sono state pensate per piccoli secretaire, coffee table e comodini: un concept che racchiude l’heritage metafisico dell’epopea pontiana e il gioco cromatico e di finiture metalliche del lifestyle contemporaneo. Salotto milanese e Club Bar newyorkese.

“Analizzando l’identità di FontanaArte, è stato naturale scegliere come primo lancio della nuova strategia un oggetto che per forma, materiali e, non ultimo, autorialità esprimesse un immaginario essenziale e capace di dialogare generazione dopo generazione.” afferma Giuseppe Di Nuccio, CEO di FontanaArte. “Il fondatore e Art Director di FontanaArte, Gio Ponti, previde una versione diversa per dimensione e cromie da quella che da decenni arreda spazi in tutto il mondo. Abbiamo trovato l’anima di FontanaArte e le abbiamo dato nuove emozioni di colore.”

FONTANAARTE

Fondata a Milano nel 1932 da Gio Ponti e Pietro Chiesa, FontanaArte è considerata la regina della luce decorativa nel mondo. La nuova strategia, guidata dal CEO Giuseppe Di Nuccio, è impegnata a reimmaginare il fascino di FontanaArte nel dialogo con i Maestri e la tradizione del bel disegno Italiano anticipando nuovi codici estetici. Socio fondatore di Altagamma, club delle imprese del lusso italiano, dal 2016 FontanaArte fa parte di ItalianCreationGroup, polo dell’alto di gamma con brand prestigiosi come Driade, Valcucine, Toscoquattro. www.fontanaarte.com

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here