Preview HOMI: Blueside Emotional Design

0
32

Presente ad HOMI, al PAD 18 STAND A 22 – B 19, BLUESIDE EMOTIONAL DESIGN, azienda umbra che si distingue per le sue collezioni in vetro borosilicato, pensate per creare una esperienza emozionale legata alla degustazione di cibo e bevande, proporrà numerose le novità che vanno ad arricchire la già importante collezione Dining.

Sono tre le novità in anteprima:

Echoes “Creazioni per racchiudere emozioni”: una collezione di cloches/scultura, dedicate agli chef più creativi e ideate per soddisfare le più svariate esigenze di impiattamento e di presentazione a tavola di pietanze. Echoes affascina chi guarda e contemporaneamente protegge sia il cibo che gli oggetti più preziosi del living.

Gennaro4 “Capolavori in sospensione”: nata da un’idea dello Chef Stellato Gennaro Esposito, è una linea di sfere dotate di piccole nicchie create per adagiare pasticceria o piccoli antipasti finger food. Le prelibatezze incastonate nelle insenature del vetro trasparente, sembrano sospese in aria, “galleggiano” ed evidenziano le preparazioni gastronomiche che spiccano e si distinguono per forma e colore. Gennaro4 a Homi 2017 è presentata in versione centrotavola per 4 persone o in un ricevimento per servire aperitivi di classe in stile “finger food”.

Chico “Sfiziosità in multipiano”: firmata dal designer Francesco Paretti, è un divertente porta Macarons/dolcetti utilizzabile su ogni tipologia di tavola e per diversi ambienti: dona una sensazione di calore alla cucina di casa, oppure un segno di benvenuto in spazi di accoglienza e ristoro in hotel. Chico è un piccolo cilindro in vetro trasparente, salvaspazio, che mette in fila, in verticale piccole prelibatezze.

Ogni pezzo realizzato dalle mani esperte dei soffiatori di vetro è unico, simile ad altri ma sempre diverso: ogni pezzo, custode del saper fare Made in Italy è testimone di una storia fatta di passione e competenza. Anche questo è il design emozionale di Blueside.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here