Raccontare esperienze di valore. Intervista a Andrea Sarasso_Sambonet

Sambonet
Un posto tavola nato dal progetto di personalizzazione Tailor Made di Sambonet.
Puntare su uno storytelling emozionale. Intervista a Andrea Sarasso, Marketing e Brand Manager di Sambonet Paderno Industrie.

Made in Italy, desiderio di personalizzazione, iconicità e storicità del brand si delineano essere i megatrend che guideranno i consumi. E' fondamentale però saperli comunicare e evidenziare utilizzando i linguaggi dell'oggi. Ne abbiamo parlato con Andrea Sarasso marketing e brand manager  di Sambonet Paderno Industrie

Per aziende come la nostra, il made in Italy è un tema fondante della nostra storia e della continua vocazione all’innovazioneSambonet. Recentemente abbiamo iniziato a valorizzarlo anche con il claim di alcuni nostri spot Sambonet, che terminano proprio con “La posata dal 1856”. Non una posata comune: stiamo parlando de “la posata” per eccellenza! Sempre per Sambonet, il progetto commerciale Tailor Made esprime al meglio la tendenza di personalizzazione: il cliente è al centro del processo creativo e vive l’esperienza di decidere forma, finitura, colore e incisione di ciò che porterà a tavola. L’esclusività raggiunge così un livello premium. Da qui il claim della campagna di comunicazione Sambonet “Scegli di essere unico”, uno storytelling emozionale legato ai momenti di vita di ogni consumatore. Per il marchio Paderno, i fattori esperienziali e aspirazionali nascono direttamente dalla funzionalità professionale dei prodotti. Negli spot “Made to shine” troviamo la performance di un bartender, le sue emozioni per “splende- Puntare su uno storytelling emozionale re” nel suo ambito, così da coinvolgere spettatori e consumatori.

Come questi valori profondi possono essere trasferiti al retail?

 

 

Sono proprio i punti vendita i primi stakeholder che coinvolgiamo nel nostro processo di comunicazione verso l’esterno, in un percorso virtuoso di valorizzazione reciproca e di scambio di competenze ed esperienze. Per questo da qualche anno apriamo le porte dell’azienda alla clientela di tutto il mondo, per raccontarci con semplicità ed estrema trasparenza e condividere le novità, i progetti e i processi in cui investiamo per affrontare il mercato. Parallelamente creaiamo contenuti - da declinare in tutti i canali online e offline e nei materiali di trade marketing - nei quali emerge una chiara continuità comunicativa tra prodotto e brand. Questo è il caso dello spot “Dai ritmo alla tua tavola” che- dopo averci portato a vincere il prestigioso Key Award nel 2019 - ci aiuta a comunicare la straordinarietà del nostro brand, dando voce, o “suono”, alle posate stesse. Oggetti “magici” che sono in grado di parlare dei gusti, della vita e delle scelte di ciascuno.

Durante il lockdown si è evidenziato il ruolo del negozio come vero e proprio influencer nei confronti dei propri clienti. Attraverso quali modalità un’azienda può supportarlo?

In un momento difficile il ruolo dell’azienda è stato quello di mantenere aperto un continuo flusso comunicativo verso tutti i partner.

Abbiamo potenziato il nostro servizio di assistenza e ricercato modalità commerciali alternative, ad esempio nella creazione di soluzioni di dropshipment. Questo servizio in particolare è stato molto apprezzato poiché soddisfa le necessità di flessibilità e performance di spedizione, caratteristiche essenziali in questo periodo così delicato. Il punto vendita infatti continua a rappresentare un tassello consolidato e fondamentale nel customer journey: il retailer è un vero e proprio consulente strategico per le scelte del consumatore finale, è quindi nostro compito formare al meglio la forza vendita attraverso la condivisione di informazioni complete sui nostri prodotti, con i migliori materiali che illustrano le collezioni e i brand. Il negozio è e resta la nostra miglior vetrina verso l’esterno.

Alla riapertura i dettaglianti hanno arricchito questo percorso attraverso la creazione di esperienze, anche in questo caso la collaborazione con i brand risulta fondamentale.

Abbiamo declinato le peculiarità di ogni marchio costruendoci attorno l’esperienza più adatta ad ogni canale, da quelli fisici per la loro immediatezza a quelli online per la loro diffusione globale.

Attraverso Sambonet Tailor Made abbiamo portato nei negozi la possibilità reale di personalizzare una posata in diretta. Il cliente sceglie il colore e la finitura di una forchetta dessert e vi fa incidere uno dei simboli disponibili, avvicinandosi al brand a tutto tondo. In attesa di poter rimettere in moto questo percorso in-store, lavoriamo costantemente per uno storytelling online che valorizzi marchi, collezioni e prodotti, come la già citata campagna video “Scegli di essere unico”. Con Sambonet ci siamo inoltre focalizzati sulla convivialità, con post e stories realizzati da noti influencer che hanno saputo raccontare il lockdown quotidiano anche alla luce di picnic sul terrazzo oppure di pranzi in famiglia su Skype. Sempre nell’ottica di uno storytelling esperienziale, abbiamo lavorato sulla brand awareness di Paderno attraverso “Made to shine”, due video dedicati all’arte della mixology con attenzione non solo sui prodotti, ma sulle emozioni che le performance possono creare e sulla storia personale di ogni professionista del settore.

Sambonet
Le competenze di un professionista della mixology e le performance delle collezioni Paderno in un frame della videoesperienza Made to shine.

A breve daremo un seguito a questo filone di comunicazione poiché questo coinvolgimento rappresenta anche una leva commerciale notevole. I retailer ci hanno seguito in questa strada, ripubblicando i nostri stessi contenuti ma soprattutto creandone loro stessi, in linea con i nostri filoni di comunicazione. La nostra soddisfazione più grande è proprio quella di creare un grande racconto di marca, condiviso da tutti i nostri partner e clienti!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here