Gruppo Gabel attiva un aiuto concreto ai profughi dell’Ucraina

0
58
Gabel

Per aiutare la popolazione ucraina in fuga dal conflitto. Gruppo Gabel, seguendo le vie istituzionali, donerà trapunte per supportare i profughi.

Saranno organizzate questa settimana dalla Croce Rossa Italiana due consegne separate, attraverso le quali il Gruppo Gabel donerà un bilico di circa 600 trapunte a sostegno della popolazione ucraina che in questo momento vive una grave crisi umanitaria.

Gabel
Con questa iniziativa, la storica azienda comasca di biancheria per la casa, 100% Made in Italy, ha scelto di mostrare la propria vicinanza a un Paese duramente colpito da un conflitto ancora in corso, che sta creando centinaia di migliaia di profughi.Attraverso le vie istituzionali dunque, il Gruppo Gabel in questi giorni farà arrivare le trapunte per adulti e bimbi, direttamente a centri di accoglienza presenti sul territorio ucraino.

Michele Moltrasio, Presidente e AD del Gruppo afferma: “Auspico che tutte le aziende italiane si mobilitino per aiutare la popolazione ucraina, l’obiettivo dev’essere quello di creare un vero e proprio ponte umanitario: il nostro gesto vuole esprimere la nostra partecipazione e vicinanza alle popolazioni colpite dal conflitto. Il dramma umano è ovviamente la nostra prima preoccupazione, al di là degli importanti interessi economici che il nostro Paese ha in Ucraina. Il popolo ucraino è nei nostri pensieri in questo particolare momento storico e crediamo che la coesione e il sostegno siano le armi migliori per poter combattere questa guerra drammatica. Ringrazio tutto lo staff della Gabel che oggi più che mai si è attivato concretamente a sostegno degli altri, confermando i valori insiti DNA dell’azienda, da sempre animata da una solida integrità etica e una filosofia aziendale volta al rispetto delle leggi in vigore e all’amore verso l’ambiente, il benessere per i suoi collaboratori e tutti gli esseri umani.”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here