Maison&Objet 2022. A gennaio va di scena un nuovo lusso

Maison&Objet

Maison&ObjetNasce una nuova idea dello sfarzo: tra Über lusso e Lux populis. Questo il fenomeno che ispirerà la fiera Maison&Objet per questa edizione 2022 che si terrà a Parigi dal 20 al 24 gennaio prossimi. Una tendenza spinta dal desiderio di evidenziare il meglio della creazione, che evolve il mondo del lusso per fargli prendere nuove strade, navigando da un lato su artigianato di alta moda e alta tecnologia, dall'altro su cultura pop e valori inclusivi.

"Quando le persone vengono a Parigi - spiega Philippe Brocart, direttore generale di Maison&Objet -, è per il know-how e uno stile di vita unico, che è una vera eccezione". Vincent Grégoire, attento osservatore delle tendenze dello stile internazionale e La società di consulenza per l'innovazione NellyRodi, spiega questa ricerca sempre crescente del lusso: "In un'epoca turbolenta, abbiamo bisogno di distinguerci, di vivere emozioni ed esperienze, di spingere oltre i limiti della fantasia".

Il trend Maison&Objet in due step....

Maison&Objet1. Über Luxe - Prezioso, virtuoso, eccezionale!

Questo über-lusso è un segno dell'alleanza tra artigianato artistico e nuove tecnologie, quando queste ultime spingono sempre più avanti la maestria della mano, il lusso è scritto! Un piede nella storia e l'altro nel futuro, niente di più bello.

Ne sono un esempio: la Rolls-Royce Phantom Oribe, un'auto realizzata in collaborazione con Hermès e commissionata da un miliardario giapponese; la splendida biblioteca Dujiangyan Zhongshuge a Chengdu, in Cina, un vero e proprio palazzo di ghiaccio orchestrato dallo studio di architettura X+Living e dal suo geniale fondatore, Li Xiang, e il successo dei designer i cui mobili, in edizione limitata, rasentano l'artistico. Nel mondo della decorazione, sempre più visionario, i designer sviluppano i materiali con i fisici, i tessuti si decorano con fili di seta, rame e led, i divani, lungi dal rimanere semplici sedute, si collegano. E le liste d'attesa si allungano per questi esclusivi oggetti del desiderio.

Il top del lusso? Raggiungi le stelle e imbarcati su un volo spaziale commerciale con Virgin Galactic o sogna di trascorrere una notte nel primo hotel spaziale progettato da una start-up americana. L'apertura è prevista per il 2027!

"Questo über-lusso, che si rivolge a una ristretta cerchia di persone elette, risponde a una ricerca della bellezza, della trascendenza, quasi una dimensione spirituale".

Maison&ObjetLux Populis - Il lusso è come una festa colorata, gioiosa, ma anche impegnata.

Vincent Grégoire riassume questa nuova tendenza nel lusso in "Pop Culture and Pop'litical", un fenomeno che trae ispirazione dal mondo della cultura di strada, guidata da una generazione che si è nutrita di reality TV, Instagram, TikTok e giochi. Qui il lusso si scatena con un sapore un po' regressivo: l'orologiaio Tag Heuer collabora con Super Mario per un'edizione limitata, Gucci immagina una capsule dedicata al personaggio manga Doraemon, Leblon Delienne rinnova Topolino, la super star Virgil Abloh disegna una collezione di mobili in edizione limitata in cemento graffiato, i "top chef" visti in TV diventano le superstar della cucina come Jean Imbert che torna al Plaza Athénée.

Le bollicine Dom Pérignon sposano una collaborazione con Lady Gaga, Louis Vuitton Homme svela un filmato pubblicitario con i suoi nuovi ambassador, il gruppo coreano BTS, superstar del K-Pop, sneakers limited edition vanno a ruba a prezzo d'oro, e il successo degli street artist Banksy e JR non si smentiscono, ieri in strada e oggi nei salotti di collezionisti internazionali.

"I consumatori di questo lux populis sono sicuramente alla ricerca di intrattenimento, ma si stanno dimostrando attenti anche ai valori dell'inclusione".

 

In evidenza a Maison&Objet

Maison&ObjetIn linea con queste nuove tendenze, l'edizione di gennaio di Maison&Objet si concentrerà la sua offerta premium nel padiglione 7, giustamente chiamato "Signature", per riunire i marchi e gli editori più creativi. Questo spazio integrerà il sempre popolare settore Craft nel padiglione 5A e presenterà diversi nuovi eventi:

• Maison&Objet invita a utilizzare The Invisible Collection, la prima piattaforma online di design eccezionali creati dalle star e dai giovani talenti contemporanei dell'industria della decorazione.

In una scenografia ideata da Émilie Bonaventure, The Invisible Collection declina la sua visione del lusso responsabile e dell'artigianato d'eccellenza mettendo in scena i mobili e gli oggetti che saranno l'iconico di domani.

• Combinando Arte e Tecnologia, il collettivo giapponese Team Lab torna a Maison&Objet Paris dove presenterà "Moss Garden of Resonating Microcosms", una nuova installazione immersiva al 100% dove la natura incontra il digitale.

• Per la prima volta, su iniziativa del gruppo degli editori francesi di mobili, le più belle Case Editrici di design saranno raggruppate per una migliore valorizzazione della creatività francese.

• A sessant'anni dalla nascita dell'iconica auto 4L, Renault svelerà la sua ultima vettura della serie: "Suite No. 4", disegnata da Mathieu Lehanneur, visionario e designer dell'anno a gennaio 2010 a Maison&Objet.

• Spazio alla alla creatività di emblematici scenografi, architetti d'interni, designer che  realizzeranno diversi universi stilistici di Maison&Objet immaginando aree di ristoro e riposo per un'esperienza di visita memorabile.

• Focus della manifestazione sarà la decifrazione del tema centrale di questa edizione in una nuova area "What's new? Luxury" dedicata alle straordinarie novità di tendenza, identificate dall'agenzia creativa francese e dai media online GoodMoods, oltre a un programma di conferenze guidate dal grande nomi nel design, nella decorazione e nell'arte di vivere.

• E por ultimo, Maison&Objet In The City dal 19 al 24 gennaio: un tour della città, che riunisce i più grandi decoratori, associati a case prestigiose e un know-how eccezionale, in sinergia con il salone Maison&Objet.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here