Maison&Object rivoluziona il polo dell’oggetto

0
54

Una grossa novità attende tutti coloro che dall’ 8 al 12 settembre prossimi visiteranno Maison & Object la fiera internazionale dedicata alle arti della tavola, tessile per la casa, tessuti d’arredamento, complemento d’arredo, fragranze, in programma presso Paris Nord Villepinte.

Dopo anni di lavoro, infatti, si è finalmente giunti ad una riorganizzazione della hall 6 dedicata al Polo dell’oggetto. Essa è stata strutturata in tre grandi settori Cook&Share, Home&Fashion Accessories e Smart Gift. A rendere necessario il rinnovamento del polo dell’oggetto (il più importante di Maison&Object con i suoi oltre mille espositori su una superficie di 45.500 mq) un mercato in continua evoluzione e la tendenza del consumatore a privilegiare sempre più quei negozi che offrono lifestyle più che specifiche categorie di oggetti, come spiega Jean-Luc Colonna d’Istria, tra gli autori del rinnovamento della Hall 6 e fondatore del concept-store Merci.

PLAN_H6 pôle OBJET

Premio creatore dell’anno

Tra gli eventi che animeranno l’edizione settembrina di Maison & Object vi è l’assegnazione del premio “Créateur de l’Année” assegnato all’architetto d’interni Tristan Auer . Dopo essersi formato sul lavoro di grandi nomi come Christian Liaigre e Philippe Starck, Auer ha elaborato un proprio stile capace di far convivere riferimenti classici e stilemi d’avanguardia. A rendere ancora più interessante una visita nella capitale francese nel mese di settembre il fatto che in concomitanza con Maison & Object (dall’8 al 16 per la precisione) si svolgerà la Paris design Week che presenterà in anteprima le ultime stimolanti novità in materia di design internazionale

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here