Eat’s: una nuova idea di mercato

Una nuova idea di “spazio di vendita” non può esimersi dall’esprimere l’innovazione anche mediante l’allestimento e la conformazione spaziale. Se la consuetudine è quella del supermercato self-service con servizio ridotto al minimo, con Eat’s, ubicato nel comune di Conegliano in provincia di Treviso, l’idea è capovolta e decisamente poco consueta, dal momento che il supermercato diventa e ridiventa mercato coperto, ovvero self-service ridotto al minimo e tutto il resto con servizio.

In termini volumetrici e di spazio, l’elemento generatore è dato dalla cosiddetta “navata“. La navata è uno spazio eccezionale, un superficie di quasi 700 mq priva di colonne e con una altezza media pari a 5 metri, inondato da luce naturale.
In questo contesto è risultato naturale pensare al passato, ai mercati romani, ai bazar orientali ove in spazi delimitati e circoscritti sono presenti attività commerciali di innumerevoli tipologie. Nella navata convivono, contrapponendosi, spazi di vendita alimentare, preparazione cibi, ristorazione e somministrazione, il tutto in un unico spazio.

Anche l’utilizzo dei materiali deriva da una scelta di atteggiamento innovativo, con un occhio però al passato: resina per il pavimento e travertino spazzolato per i rivestimenti; pietra di lavagna nera per rivestimenti parietali e ferro e vetro per la struttura soppalcata; le laccature di colore chiaro con il legno massello di rovere abbinato all’acciaio Inox – si veda la cantina vini.

Si è cercato inoltre di sfruttare la luce naturale utilizzando l’illuminazione artificiale solo in termini di elementi scenografici, piuttosto che in sostituzione della luce naturale.
Solo nelle ore notturne la luce artificiale entra in azione con un’illuminazione però di tipo puntuale e non omogeneamente diffusa, creando suggestive zone d’ombra alternate ad ambiti inondati di luce.

Come per tutti i mercati, quello che alla fine conta è che tali spazi siano fruibili e fruiti dal maggior numero di persone: solo questo può ritenersi un segnale-sintomo di buon progetto.
A pochi mesi dall’apertura, avvenuta nell’aprile del 2009, si può affermare che lo spazio commerciale Eat’s ha incontrato il favore del pubblico e degli abitanti di Conegliano e, quindi, si può tranquillamente asserire che l’idea, il progetto, ha funzionato.


Related Posts

Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

4,362FansLike
2,278FollowersFollow
100SubscribersSubscribe

Recent Stories