In fabbrica_ La creatività sostenibile di Guzzini

0
116
Guzzini

Una creatività che nasce dalle proprie radici. La storia della Fratelli Guzzini, è iniziata nel 1912, nel cuore del Marche con la realizzazione di oggetti in corno e prosegue con ottimi risultati ancor oggi con la produzione di oggetti di design in materiale plastico per la casa.

Tra i fattori che motivano il successo del brand, vi è sicuramente la volontà di porre l’innovazione alla base del proprio agire, non accontentandosi mai dei risultati raggiunti. A riprova di questo approccio produttivo, negli ultimi quattro anni Fratelli Guzzini ha investito fortemente nella ricerca, nello sviluppo di nuovi materiali plastici eco-sostenibili
e nei processi produttivi per la loro trasformazione.

Con il Programma Circle, lanciato nel 2019, l’azienda ha iniziato un percorso strategico per dare nuova bellezza ai materiali di recupero. Il 2021 si è contraddistinto per un percorso di consolidamento e accelerazione nell’utilizzo dei materiali di recupero sia da riciclo meccanico sia di origine biologica.

Nello stabilimento di Recanati sono state lavorate circa 2.500 tonnellate di materia prima e materia prima seconda che hanno dato vita a circa 11 milioni di prodotti.
La percentuale di produzione in plastica riciclata è di circa il 30%.

L’applicazione dei principi dell’economia circolare alla propria catena produttiva
ha permesso a Fratelli Guzzini di diminuire gli scarti dello stabilimento di Recanati fino quasi ad azzerarli. I rifiuti di produzione corrispondono infatti a circa il 4% delle circa 2.500 tonnellate di materia prima plastica utilizzata nel processo produttivo. Inoltre, la quasi totalità di essi viene venduta e utilizzata come materia prima seconda da aziende
di altri settori, principalmente automotive, per dare vita a nuovi prodotti.

Una grande attenzione è stata prestata al tema dell’efficientamento energetico con interventi tecnici strutturali miranti a rendere lo stabilimento un complesso ad alta efficienza: tra questi il Relamping, ossia la sostituzione delle lampade al neon con
LED ad alta efficienza, associate a sensori di presenza in grado di ottimizzarne il rendimento.

Oltre ad effettuare interventi per la riduzione dei consumi energetici, Fratelli Guzzini si è impegnata a coprire parte del fabbisogno energetico tramite energia rinnovabile. A tal fine, si è dotata di un impianto fotovoltaico della potenza nominale di più di 800 kWp, installato sulla copertura dello stabilimento di Recanati tra il 2010 e il 2011.
L’impianto permette di coprire circa il 13% del consumo annuo di energia elettrica e di evitare a Fratelli Guzzini l’emissione di 235 tonnellate di anidride carbonica ogni anno.

Inoltre, con il fine di ridurre l’utilizzo di carta ed eliminare il consumo di prodotti usa e getta, è stato diffuso in azienda il Circle Experience Guide, un programma di sensibilizzazione dei dipendenti sulle pratiche ambientali virtuose. Sono stati installati
erogatori di acqua ed è stato distribuito a tutti i lavoratori un kit comprensivo di
borraccia, bicchiere, tazzina e cucchiaino in sostituzione della plastica usa e getta.

Per finire, l’azienda è paperless per tutto quanto riguarda la documentazione
interna: la gestione del magazzino è eseguita da terminali di movimentazione
che lavorano in radiofrequenza e i file di gestionale vengono memorizzati nei server senza bisogno di essere stampati. Al fine di migliorare la qualità della comunicazione e facilitare il lavoro degli operatori di magazzino, nel 2020 l’azienda ha investito in nuovi terminali bluetooth per la logistica dei prodotti finiti.

Come nasce un oggetto Guzzini

La fabbrica in cifre
PERSONALE
125 collaboratori interni

PARCO MACCHINE
131 PRESSE PER LO STAMPAGGIO AD INIEZIONE

MAGAZZINO OPERATIVO
3000mq

PRODUTTIVITA’
180.000 pcs/day

ASSEMBLAGGIO /CONFEZIONAMENTO
50.000 pcs/day

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here