Alimentare il wellness a partire dalla cucina

Scegliere di seguire una dieta sana e genuina rappresenta un atto d’amore nei confronti del nostro organismo. A condizione che per la preparazione e la cottura dei piatti vengano utilizzati utensili sicuri, salutari ed in grado di valorizzarne le proprietà nutritive.

Attrezzature di nuova generazione per processare gli alimenti preservandone il profilo organolettico, pentole di alta qualità – talora mutuate dal settore Ho.Re.Ca – per cotture naturali a pieno sapore, utensili intelligenti per tagliare e presentare efficacemente frutta e vegetali, soluzioni per la conservazione alimentare sempre più efficienti e versatili: oggi la ricerca dell’equilibrio psico-fisico individuale non può prescindere dall’ambiente cucina, luogo elettivo della casa in cui quotidianamente si regola l’armonia di corpo e mente attraverso la dieta alimentare. La dotazione di strumenti ed apparecchi vocati allo “stare bene” attraverso il cibo, dunque, di recente ha registrato un significativo upgrading.

Pentole al servizio della genuinità

Andrea Barazzoni, Presidente e AD della Barazzoni SpA.

In effetti, già da tempo il benessere e la salute ispirano i comportamenti d’acquisto degli Italiani e, parallelamente, orientano le leve di marketing nelle strategie delle imprese produttrici. A ben vedere, per l’utilizzatore ha poco senso comprare generi food biologici o, comunque, pregiati se poi per cucinarli deve utilizzare strumenti da cottura che non sono in grado di esaltarne le caratteristiche nutrizionali intrinseche. “L’intera nostra gamma intende rispondere a diverse esigenze dei consumatori moderni che gravitano intorno all’alimentazione genuina ed alle istanze ecologiche”, sottolinea Andrea Barazzoni, Presidente e AD della Barazzoni SpA. “In tale ottica, la costante ricerca di materie prime eccellenti ed innovative e l’impiego di rivestimenti di nuova generazione costituiscono per noi impegni significativi. La produzione made in Italy rappresenta già di per sé una garanzia di alta qualità e lunga durata del prodotto. Pensando, poi, ai target group più attenti al risparmio energetico, offriamo ottime linee per l’induzione e per la cottura a pressione: la pentola a pressione è sinonimo di cucina sana, leggera e ricca di gusto.

Black Titan pro di Barazzoni, linea di pentole in alluminio antiaderente che promette ottime prestazioni, sicurezza alimentare ed un lungo ciclo di vita.

E non dimentichiamo i desiderata dei sempre più numerosi vegetariani e vegani: abbiamo in assortimento tanti prodotti per la cottura a vapore ed anche per spadellare o cuocere velocemente le verdure facendole diventare croccanti, oppure semplicemente ammorbidirle e riscaldarle, il tutto senza alterarne i principi nutritivi”. Per l’azienda, in estrema sintesi, cucina salutare significa utilizzo di pentole in acciaio inox 18/10 di altissima qualità (classificato AISI 304) o, nel caso dell’antiaderente, di prodottisicuri, ecologici (una padella in alluminio può essere riciclata fino all’85-90%) e PFOA-free, avvalendosi anche di soluzioni volte a mantenere le proprietà organolettiche degli alimenti, quali i cestelli per la cottura a vapore di cui sono dotate molte collezioni in acciaio.

Cristina Montini, Titolare e Direttore Commerciale di Risolì Srl

Scegliere di consumare in modo sostenibile significa passare ad un modello comportamentale di nuova concezione. Ciò richiede più consapevolezza e responsabilità da parte dei consumatori, unitamente all’adozione di stili di vita e di scelte di spesa che permettano il raggiungimento di elevati livelli di benessere nel rispetto dell’ambiente. 

Dr Green Vaporgrill di Risolì permette di cucinare al vapore e grigliare al tempo stesso, mantenendo i cibi teneri ed esaltandone i sapori e il gusto in modo sano e naturale.

Notevole si è dimostrato, in proposito, lo sforzo compiuto recentemente dai policy maker per incoraggiare il consumo sostenibile, anche se ancora lunga appare la strada da percorrere per raggiungere appieno l’obiettivo. “Tra i generi food sostenibili, il biologico si sta rivelando di gran lunga il più rappresentativo, con statistiche di vendita piuttosto positive,sebbene eterogenee e contenute rispetto agli omologhi risultati appannaggio degli alimenti convenzionali”, osserva Cristina Montini, Titolare e Direttore Commerciale di Risolì Srl. “Questo dimostra che i comportamenti dei consumatori non sono ancora abbastanza reattivi alle suddette politiche pubbliche. I prodotti biologici sono entrati, comunque, nelle abitudini alimentari di quasi un terzo della popolazione italiana: a questa fascia di utilizzatori noi proponiamo DrGreen, una gamma di strumenti in alluminio fuso (riciclato e riciclabile) ad alto spessore in grado di rispondere in maniera ottimale all’esigenza di cottura di cibi sani perché studiata e realizzata per offrire – e non solo a livello visivo – il richiamo alla natura, essendo rivestita con antiaderente triplo strato certificato Greenstone e vantando caratteristichetecniche di produzione assolutamente in linea con le istanze di ecosostenibilità”.

Quanto è sana la cottura in forno

XBake di Guardini, collezione di stampi da forno in acciaio “green” dotato di rivestimento antiaderente rinforzato con particelle ceramiche e privo di PTFE e PFAS.
Elena Guardini, Direttore Marketing Guardini SpA

Anche nel mondo degli stampi da forno i trend all’insegna del wellness alimentare sembrano ormai conclamati. Pure in tale ambito, infatti, i responsabili d’acquisto risultano progressivamente più attenti a ciò che cucinano e quali strumenti utilizzano per farlo: un’indubbia tendenza è quella di scegliere di mangiare e comprare in maniera più sostenibile – dalle materie prime km 0 agli utensili da cottura Made in Italy – accanto alla scelta di acquistare meno ma di qualità e di canalizzare il budget di spesa verso articoli che meritano per contenuti qualitativi e prestazionali. “I nostri prodotti rientrano in questa categoria, visti gli stretti controlli di qualità a cui vengono assoggettati ed al fatto che sono interamente prodotti in Italia”, dichiara Elena Guardini, Direttore Marketing della Guardini SpA.

In termini generali, se l’intento è quello di preparare cibi sani, gli stampi da forno si prestano perfettamente allo scopo: la cottura in forno può essere, di per sé, più salutare rispetto ad altre tipologie di cucina, perché in forno si può evitare di usare tanti condimenti per ottenere pietanze gustose. “Inoltre – prosegue Guardini – i rivestimenti antiaderenti, purché di qualità, permettono di utilizzare una minor quantità di olio o burro in quanto garantiscono una maggiore sformabilità del cibo dallo stampo. Per questo motivo tutta la nostra ricerca risulta costantemente rivolta al miglioramento dei coating sia dal punto di vista delle performance sia in termini di minor impatto ambientale: le nostre ultime collezioni soddisfano proprio questi due obiettivi di fondo”.

Carolina Grigoriadis, Adriatica Country Manager di International Cookware

Se – in fatto di consumi alimentari – le scelte delle famiglie si rivelano sempre più indirizzate alla semplicità e al risparmio, senza comunque rinunciare a benessere e gusto, emergono tuttavia importanti differenze legate a preferenze ed attitudini culinarie specifiche. “In tale ottica, la nostra proposta passa dai metodi di cottura alle soluzioni di conservazione utilizzate, focalizzando l’offerta sul vetro e sui rilevanti benefici ad esso associati”, afferma Carolina Grigoriadis, Adriatica Country Manager di International Cookware. “Per i molti appassionati di cucina che desiderano una preparazione dei cibi più salutare la cottura in forno costituisce una scelta ottimale: basti considerare le nostre teglie di vetro borosilicato Pyrex®, che rappresentano il “non plus ultra” quando si tratta di cucinare al forno in modo sano. 

I contenitori in vetro borosilicato Cook&Store by Pyrex®, caratterizzati dal coperchio “parlante”, possono passare direttamente dal freezer al forno grazie alla loro extra resistenza.

Questo perché il vetro, essendo un materiale 100% naturale, privo di sostanze chimiche dannose, garantisce sicurezza alimentare e cottura salubre, consentendo agli alimenti trattati di conservare le rispettive caratteristiche organolettiche, dunque preservando vitamine, minerali e antiossidanti essenziali per una dieta equilibrata. 

Il vetro è sinonimo di benessere pure sul fronte della conservazione: i contenitori Pyrex®, infatti, offrono molteplici benefici, quali la resistenza alle macchie e ai cattivi odori, anche perché – a differenza di altri materiali – il vetro non assorbe néi sapori, né gli aromi degli alimenti. Senza dimenticare il “comfort” nell’utilizzo di accessori da cucina estremamente versatili: grazie alle proprietà del vetro borosilicato, infatti, è possibile cuocere, congelare, scongelare con un unico prodotto”.

Piccoli apparecchi problem solving

Nella gamma SatisFry di Russell Hobbs il modello Air & Grill Multi Cooker dispone di 7 differenti opzioni: friggere ad aria, arrostire, cuocere al forno, cuocere a fuoco lento, rosolare, grigliare o semplicemente riscaldare.
Vieri Pecori Giraldi, Direttore Marketing di RRH Italia Srl

All’interno del settore dei piccoli elettrodomestici da cucina i trend che attualmente connotano i consumi alimentari sono all’origine di sviluppi merceologici che rendono la gamma in commercio sempre più variegata e funzionalmente specializzata nella capacità di risposta ai nuovi desideri degli Italiani. “Ciò che riscontriamo è la maggiore attenzione e consapevolezza delle persone nei confronti dei benefici che derivano dal perseguire uno stile di vita sano ed equilibrato”, dice Vieri Pecori Giraldi, Direttore Marketing di RRH Italia Srl. “Questo comporta anche prediligere un’alimentazione varia, ricca di verdure, legumi, carboidrati e frutta e, al contempo, utilizzare metodi di cottura che sappiano preservare le proprietà nutritive dei cibi. In tal senso, attraverso l’introduzione della gamma di friggitrici ad aria SatisFry il marchio Russell Hobbs ha inteso soddisfare chi ricerca piatti sani ma senza rinunciare al sapore. D’altra parte, tale segmento merceologico è diventato in tempi rapidi una delle tipologie di elettrodomestici più usatedagli Italiani, modificando l’approccio tradizionale alla cottura in olio bollente. Nelle friggitrici ad aria è, appunto, l’aria a fare tutto il lavoro grazie alla ventola che gira molto velocemente all’interno del cestello, così da raggiungere temperature elevate (circa 200°), diventando un vettore di calore in grado di cuocere i cibi in modo uniforme edomogeneo; inoltre, il grill dona agli alimenti il caratteristico colore dorato. In pratica, le friggitrici ad aria funzionano con lo stesso meccanismo del forno elettrico ventilato e, in più, sottraggono efficacemente umidità agli alimenti, rendendoli così più croccanti. Risultato: piatti salubri pronti in pochissimo tempo”.

In effetti, esaminando i dati GfK sul comparto cucina relativamente all’anno terminante a Settembre 2023, dove abbondano i trend negativi, si rileva che la categoria delle friggitrici ad aria continua la propria progressione (+4,8% a volume e +12,8% a valore). Nel medesimo periodo, altri segmenti particolarmente dinamici si dimostrano i bollitori (+12,7% in unità), i sistemi filtranti per l’acqua (+9,1%), le soluzioni per la gasatura dell’acqua (+7,1%), le bilance da cucina (+6,6%) e – all’interno dell’area “preparazione cibi” – i frullatori, sia ad immersione (+2,4%) sia convenzionali(+2%), ed i robot da cucina (+1,4%).

Giovanna Flore, Marketing Manager Italy di KitchenAid

A monte, l’orientamento – da parte dei consumatori – verso un’alimentazione volta a promuovere il benessere a 360° appare sempre più evidente. Questa tendenza si manifesta in una prospettiva a lungo termine, lontana dalle diete veloci, con una crescente preferenza per preparazioni home made e l’impiego frequente di nutrizionisti per una guida personalizzata, senza trascurare il piacere del gusto durante i pasti. “La salute rappresenta un driver cruciale anche nelle decisioni d’acquisto alimentare, paragonabile alla sostenibilità”, spiega Giovanna Flore, Marketing Manager Italy di KitchenAid. “Recenti ricerche di mercato indicano un’evidente propensione dei consumatori ad investire in prodotti ritenuti salutari, sicuri e di produzione locale o italiana, a prezzi premium. Emergono, inoltre, scelte etiche nella selezione degli alimenti, soprattutto nella fascia di età 25-34 anni, con una crescente inclinazione a ridurre o eliminare il consumo di carne, sebbene con una percentuale inferiore rispetto alla media europea, dove diete vegetariane e vegane sono radicate da tempo”. Vocazione salutistica ma anche semplificazione della vita in cucina. “Gli strumenti a marchio KitchenAid vengono progettati proprio con tale scopo, trasformando ogni preparazione in un’esperienza eccezionale. Ogni dettaglio – dalle fruste della planetaria alle lame dei frullatori – viene concepito nell’intento di garantire il trattamento ottimale degli alimenti, preservandone le proprietà nutrizionali ed il gusto specifico”. 

Il frullatore cordless Artisan K400 di KitchenAid vanta una speciale lama asimmetrica per 4 angolazioni di miscelazione ed il motore Intelli-Speed, in grado di mantenere sempre la velocità ottimale.
Emanuele Castiglioni, Direttore Commerciale di Trabo Srl

“Alimentazione e cura della persona sono da molti anni due direttrici di grande cambiamento delle abitudini degli Italiani”, ribadisce Emanuele Castiglioni, Direttore Commerciale di Trabo Srl. “In tale ottica, abbiamo attinto alle migliori esperienze di Paesi europei e non, alla ricerca di un mix adatto a rispondere efficacemente ai nostri specifici gusti. Facendo un passo indietro, negli anni ’70 le prime erboristerie iniziarono ad aprire una nuova strada con la medicina olistica ed orientale per il benessere della persona. Anni dopo, per il settore alimentare si sviluppò un’offertaancora più ampia e specialistica, anche perché nel frattempo andavano significativamente aumentando l’attenzione e la consapevolezza dei consumatori nella selezione dei prodotti. Questi due aspetti hanno, alla fine, creato un binomiotrainante: ora sappiamo che un buon regime alimentare necessita di un giusto equilibrio per un apporto nutrizionale sano ed energetico. Il luogo di origine, le caratteristiche organolettiche, il contenuto calorico ed altri dettagli sugli alimenti sono di grande aiuto nella scelta per una dieta bilanciata ed una vita sana”. Trabo distribuisce in esclusiva sul mercato nazionale – fra gli altri – il brand DOMO, che offre una vasta gamma di piccoli elettrodomestici per supportare efficacemente la preparazione di piatti dalla prima colazione alla cena. “Molti di essi – precisa Castiglioni – si dimostrano strumenti utili per consentire un’alimentazione genuina e priva di grassi e, in più, estremamente semplici e versatili nell’utilizzo”.

DOMO Soup Maker è un apparecchio “nature” 100% per preparare infinite ricette, quali passati di verdura, composte di frutta, salsa di pomodoro, marmellate e molto altro ancora.

Il retail fa cultura di prodotto

Nel mondo degli accessori per preparare e cuocere gli alimenti, i retailer rappresentano una frontline particolarmente attiva nel veicolare e raccontare le proposte merceologiche più consone a sostenere l’evoluzione della domanda lungo l’asse salute&benessere. “Negli ultimi anni i consumatori stanno spendendo molto di più per il proprio wellness, soddisfacendo nuove esigenze per cui il mercato fornisce una gamma progressivamente più ampia di prodotti e servizi”, rileva Luca Carraresi, AD di Dal Toscano, ampio punto vendita di Borgo Virgilio (MN). Certo è che oggi gli shopper leggono molto più attentamente le etichette e cercano di praticare un’alimentazione diversa: alcune categorie di cibi sono letteralmente sparite dagli scaffali per fare spazio ad alimenti più sani e sostenibili e, insieme, di provata efficacia per la salute. Siamo nel pieno di una trasformazione epocale – insomma – ed oggi l’evoluzione si sta dimostrando molto più veloce di quanto sia accaduto finora.

Luca Carraresi, AD di Dal Toscano, ampio punto vendita di Borgo Virgilio (MN).

“A fronte dei trend in corso – continua Carraresi – i consumatori sono oggi alla ricerca di strumenti di cottura sviluppati in maniera diversa, ossia effettuando un’attenta selezione dei materiali e delle loro lavorazioni ed introducendo rivestimenti di nuova generazione, naturali ma comunque resistenti. In grande crescita è anche il mercato della conservazione: gli sprechi alimentari sono un problema che riguarda tutti, quindi conservare il cibo nel modo corretto aiuta a ridurli e, di conseguenza, a risparmiare”.

La comunicazione commerciale costituisce un aspetto essenziale per favorire acquisti relativamente più “tecnici” rispetto a quelli dei casalinghi tradizionali. “Gli showcooking rimangono l’attività più importante per pubblicizzare i nostri prodotti e diffondere il sapere all’interno dei nostri punti vendita”, conclude Carraresi. “Tale strumento – insieme al digital signage e al web – rappresenta un’azione di marketing ormai indispensabile. Ed il passo verso i Big Data e le soluzioni di I.A. sembra oggi veramente breve: è facile sognare su queste possibilità, ma alcune stanno già diventando reali”.

Melita Antonicelli, una dei titolari di Antonicelli Store di Palagianello (TA)

Da Nord a Sud il discorso non cambia. “Negli ultimi tempi i potenziali acquirenti si dimostrano particolarmente interessati a cibi salutari e ricette light – osserva Melita Antonicelli, una dei titolari di Antonicelli Store di Palagianello (TA) – quindi l’attenzione e, poi, la scelta di spesa vanno a focalizzarsi sulle tipologie di prodotti più adeguati per ottenere risultati di cottura rispettosi del profilo nutrizionale degli ingredienti. In tale ottica, oggi mostrano rotazioni soddisfacenti le pentole/padelle antiaderenti e gli accessori per la cottura a vapore – utensili che non richiedono necessariamente l’aggiunta di condimenti – ma soprattutto le friggitrici ad aria, presentate con diverse funzionalità per permettere all’utilizzatore di preparare piatti eccellenti e salutari impiegando pochissimo tempo. Oggi la gente richiede soluzioni pratiche e veloci, capaci di assicurare i risultati desiderati in tempi rapidi, e tende a ricercare la qualità purché questa sia abbinata ad un prezzo contenuto”. 

L’informazione e la comprensione degli strumenti di nuova concezione passano spesso attraverso un’efficace strategia comunicazionale. “Nel nostro caso – prosegue Antonicelli – tramite tutorial e reels di ricette consentiamo ai nostri shopper di conoscere i contenuti qualitativi e funzionali dei prodotti, permettendo loro anche di toccarli con mano e provarli in funzione. Non solo: attraverso i social riusciamo ad avvicinare ancor di più il cliente alle linee offerte, rendendolo protagonista. Questo ci consente di realizzare vendite più rapide con una clientela super soddisfatta”.

Ines Mezzanotte, al timone del negozio Nicolina a Fabriano (AN)

Quando si parla di wellness in cucina, dunque, ormai da diversi anni anche i dettaglianti retailer segnalano una continua e significativa evoluzione. “Secondo il nostro punto di vista – afferma Ines Mezzanotte, quarta generazione altimone dell’insegna Nicolina a Fabriano (AN) – l’esigenza primaria che si avverte nella scelta di un qualsiasi utensile da cucina concerne innanzitutto la salubrità del prodotto, intendendo con ciò principalmente il materiale di cui esso è composto, in secondo luogo la sua provenienza e, non ultima, l’eventuale presenza di certificazioni di qualità. La nostra sensazione è che l’acquisto dello strumento da cottura non sia più fine a se stesso ma finalizzato alla consapevolezza del miglioramento della propria salute e del proprio benessere fisico e mentale, quindi con occhio sempre più attento alla sostenibilità e al ridotto impatto ambientale. Per tale motivo, e in particolare per la cottura, sono tornati in auge i materiali – quali acciaio, alluminio, ferro, ghisa e vetro – che non necessitano di una frequente sostituzione, come invece accade per l’antiaderente, segmento in cui la richiesta tende sensibilmente a spostarsi verso l’alto di gamma. Per quanto riguarda, invece, la conservazione, si nota un generale ritorno al vetro e all’acciaio a discapito della plastica, che comunque dev’essere certificata e di produzione europea”.

L’attuale scenario fa emergere, da un lato, un crescente livello qualitativo dei materiali impiegati e, d’altro canto, lo studio di nuovi utensili che possano facilitare la preparazione di piatti idonei ad un tipo di alimentazione sempre più salutista. “Sull’argomento esiste, tuttavia, molta confusione, e ciò anche a causa di un bombardamento di notizie spesso terroristiche e continuamente contraddittorie”, puntualizza Mezzanotte. “Per questo il cliente spesso preferisce confrontarsi con il proprio negoziante di fiducia prima di procedere all’acquisto. E’ con la nostra esperienza, infatti, che riusciamo a “raccontare” i plus di tali tipologie di prodotti, fisicamente in negozio e sui canali social. Anche il nostroblog svolge una funzione fondamentale: di recente, abbiamo registrato picchi di interesse in articoli come Conservare e igienizzare il piatto in legno da polenta o L’alluminio è sicuro in cucina?”.

Salutistici, quindi altorotanti! 


A giudicare dai commenti di alcuni operatori del dettaglio specializzato, in fatto di preparazione alimentare e cotturasana in ambito domestico stanno attualmente registrando buone performance di vendita alcuni strumenti innovativi, spesso già affermati nel settore professionale.

Tra gli elettrodomestici riscuotono un buon successo, ad esempio, i dispositivi finalizzati alla conservazione sottovuotodi cibi sia crudi che cotti in contenitori rigidi, riducendo gli sprechi alimentari e permettendo di avere un frigorifero ordinato e salubre, ed anche quelli che consentono di cuocere a bassa temperatura, ideali per gli utilizzatori che desiderano mantenere inalterata la qualità dei cibi senza disperdere i nutrienti. 

Ottimi risultati anche per le vaporiere elettriche, in grado di processare contemporaneamente più cibi preservandone le qualità organolettiche e senza l’utilizzo di grassi, così come per gli estrattori di succhi (adatti a chi segue diete crudiste o non tollera residui fibrosi), gli essiccatori – che consentono di mantenere inalterato il profilo organolettico degli alimenti senza ricorrere alla congelazione – e le yogurtiere, mediante cui è possibile preparare in casa prodotti altrimenti industriali.

Rotazioni interessanti fanno segnare anche alcuni manodomestici in linea con le tendenze di consumo emergenti, quali gli accessori non elettrici per la cottura a vapore (cestelli per casseruole, per pentole a pressione e microonde) ed i contenitori ermetici adatti sia alla congelazione che alla successiva cottura in forno.

Related Posts

Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

4,240FansLike
2,199FollowersFollow
100SubscribersSubscribe

Recent Stories