Panboo, la pentola di carbonio nata per rivoluzionare la cottura

Prestazioni e design per la linea nata dalla collaborazione tra TVS, Guzzini e IPAC e dal lavoro a quattro mani del designer Attila Veress e dello chef Davide Oldani

Nata dallo spirito d'innovazione e dalla sinergia di tre grandi nomi del Made in Italy (TVS, Guzzini e IPAC) e dal lavoro a quattro mani del designer Attila Veress e dallo chef Davide Oldani, la collezione di pentole Panboo è stata progettata per rivoluzionare il modo di cucinare.

Cosa la caratterizza? Il materiale di cui è fatta: si chiama Pirotech, è tutelato da brevetto esclusivo ed è per il 99% composto da carbonio di origine vegetale, fatto che consente a Panboo di essere utilizzata con qualsiasi fonte di calore, dai classici fornelli alla piastra elettrica, dal forno, all'induzione, fino al microonde. Pirotech, inoltre, è 100% riciclabile. Le padelle possono anche passare dal freezer al forno perché resistenti agli shock termici; sono leggere e maneggevoli grazie alla loro ergonomia; garantiscono omogeneità nella distribuzione del calore e riduzione dei tempi di cottura grazie alla stabilità del fondo e alla sua indeformabilità. I tempi di fabbricazione di una casseruola o di un tegame Panboo parlano da soli: ben 36 ore, un tempo lunghissimo se paragonato ai pochi secondi di stampaggio o di fusione di una normale pentola industriale.

Ma Panboo non è solo tecnologia: il design della collezione, infatti, è elegante, ergonomico e funzionale, consentendo per esempio di utilizzare il coperchio (disponibile in due dimensioni) anche come grill da posizionare direttamente sulla fonte di calore.
Panboo è una gamma di pentole e casseruole che può soddisfare con pochi articoli tutte le esigenze in cucina, grazie alla versatilità di ogni suo elemento.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here