Da Parigi. Il design francese guarda a nuovi target

0
93

dal nostro corrispondente Gersende de Whitby

In attesa di maison&objet e dell’evento parigino Paris Déco Off slittati a fine marzo, alcuni marchi transalpini del comparto casa hanno anticipato le loro novità Primavera/Estate 2022 nei primi mesi dell’anno.

Lalique ha rieditato in cristallo satinato-rilucidato la caraffa Gouttes d’eau, creata da René Lalique nel 1922 in vetro bianco; edizione limitata a 100 esemplari, questa caraffa è ideale per valorizzare il colore e gli aromi dei liquori più pregiati.

 

 

 

 

 

 

Con la collezione Utopia, Christian Lacroix Maison completa la trilogia iniziata nel 2020 con le linee Odysséee Atlantis, dove l’art director Sacha Walckhoff da la sua interpretazione del «mondo dopo la pandemia », un mondo popolato da elementi cangianti e dove l’impossibile  non esiste.

 

 

 

 

 

 

Dal canto suo Christofle anticipa le nuove collezioni disponibili da aprile: la collezione Infini, set di posate composta da 15 pezzi, contro i 23 dei set tradizionali, per una proposta più giovanile, facile da usare e da custodire in spazi ridotti, nonché adatta a pranzi informali, buffet o tea time; inoltre  Mood, celebre centrotavola portaposate in forma ovoidale, è stato rivisitato in due nuove versioni, il Mood Asia con tanto di bacchette e poggiabacchette ed il Mood Easy, una versione più ridotta del classico Mood perché composta da posate più piccole, ideale per pranzi improvvisati, merende o brunch.

 

 

 

Da Jacquard Français i motivi floreali si declinano su tovaglie, tovaglioli e strofinacci da cucina, mentre la nuova collezione Portofino, declinata in tre colori (terra, mare, bianco), propone una tovaglia che diventa estensibile, grazie a una o più aggiunte tipo runner, ciascuna larga 55 cm, munite di asole da un lato e di bottoni dall’altro, per poter estendere la tovaglia quadrata in un formato rettangolare di varie lunghezze.

 

 

 

 

 

Infine Pierre Frey ha editato una ricca collezione di tessuti e carte da parati in collaborazione con il Museo del Louvre, tra cui la coloratissima linea Les poissons du Nil ; inoltre sono state presentati vari mobili in collaborazione con  designerdi fama internazionale che inscenano i tessuti del marchio: le sedute Adrienne di Zanellato & Bortotto con il tessuto Dima, le panche Frame di Gesa Hansen nei tessuti Otti e Constance o l’insieme sofà e poltrone Litho firmata da Guillaume Delvigne che combinano le collezioni di tessuti Clémence e Byron, le cui estensioni saranno presentate al Salone di Milano il prossimo giugno.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here