Punto vendita Amleto Missaglia, Milano

retail – Un punto vendita storico che ha creato intorno al proprio brand una certa attrazione culturale per i clienti milanesi. Attenzione particolare all’esposizione e al progetto illuminotecnico

Questo punto vendita è candidato alla  selezione italiana  del Global Innovation Award 2013 -2014. Una giuria di esperti decreterà i vincitori italiani che saranno premiati il 13 settembre durante il secondo Summit Tavola-Cucina-Regalo a Macef, Fiera Milano - Rho  

Il punto vendita concorre anche a un premio attribuito dal pubblico. Se vuoi votare questo punto vendita fai click subito sulla scritta [IL MIO VOTO] in alto a destra in questa pagina.
Invia il messaggio senza modificare l'oggetto motivando, se vuoi, la tua scelta. Hai tempo fino al 22 luglio 2013 per votare.

Fai clic qui per visualizzare l'elenco di tutti negozi candidati


Con una superficie espositiva
di oltre 500 m2 il negozio Amleto Missaglia si trova nel cuore pulsante di
Milano. Nato nel 1884 grazie all'idea del fondatore Giuseppe Missaglia e della
moglie Maria, il sito si presenta inizialmente come una bottega, situata in via
Moneta, che commercia statuette mariane in gesso e vasi di ceramica colorata.
Con la nascita di Amleto, nel 1905, la storia del negozio prosegue fino agli
anni post guerra, durante i quali il primogenito consolida l'attività
aumentando l'offerta merceologica dapprima rivolta alle strutture alberghiere
di alto livello e poi, con l'avvento della figlia Annamaria, verso la nuova
borghesia cittadina.
Nel 2010 il punto vendita
Amleto Missaglia si trasferisce in via De Amicis, nell'antica cerchia dei
Navigli milanesi, dove stabilisce l'attuale showroom. Nel corso di quattro generazioni il nome si è affermato divenendo
sinonimo di classe e ricercatezza
. Gli oggetti per la tavola e per la casa
sono selezionati dal buon gusto e dall'indiscussa esperienza di Annamaria
Missaglia, dai suoi figli Simone e Monica e dalla nuora Simona, che seguono le
orme di una lunga tradizione di famiglia: “In
occasione del trasferimento dell'azienda in via De Amicis
- commenta Simone Missaglia - abbiamo pensato di costruire il nuovo punto vendita considerando quelli
che da sempre erano gli ostacoli perché un negozio fosse modulabile; da qui la
scelta di partner di assoluta esperienza che hanno creato per noi e con noi mobili espositivi facilmente adattabili a
qualsiasi oggetto, sia di piccole sia di grandi dimensioni, oltre ad avere ingegnerizzato un porta ioduro a luce fredda
che mantiene inalterati i colori dei prodotti evitando quella moltitudine
fastidiosa di faretti e neon che ancora oggi caratterizzano la maggior parte
dei punti di vendita
”.
Il nuovo showroom ospita le
più raffinate porcellane d'Europa: dalle francesi Hermes e Coquet alle
classiche inglesi Wedgwood, dalle tedesche Rosenthal e KPM alle danesi Royal
Copenhagen, fino alle ungheresi Herend dipinte a mano. Diversi anche i nomi
relativi alla cristalleria, come Baccarat, Daum, Lalique, Saint Louis, Riedel,
Orrefors, Nason Moretti, Venini, e molto variegata la scelta di oggetti e
posate in argento e acciaio, come Alessi, Buccellati, Christofle, De Vecchi,
Mesa, Pampaloni, Puiforcat, Robbe&Berking.
La superficie espositiva di oltre 500 metri quadri ci permette di
esporre con versatilità e profondità di assortimento le tante collezioni che
caratterizzano i nostri migliori partner
- sottolinea Missaglia - tendenzialmente un marchio è esposto in una
sala specifica, anche se annualmente rivediamo l'intera esposizione a seconda
dei nuovi arrivi e della preferenza che i nostri clienti dimostrano nel corso
dell'anno per quel marchio in particolare. Non esponiamo comunque solo un
prodotto specifico, ma, per esempio, a fianco delle porcellane presentiamo i
servizi di calici e bicchieri per dare l'immediata idea di come si possa
apparecchiare una tavola. Inoltre tendiamo
a raggruppare gli articoli secondo la loro storicità o per il loro attualissimo
design
”.
Dieci vetrine si affacciano
su una delle vie più importanti di Milano, evidenziando le novità e le
innovazioni che le aziende propongono al punto vendita. Esse sono chiuse
all'interno da un piccolo separè su ruote agevolmente movibile che, secondo
l'espressione di Missaglia, “dall'esterno regala il senso di un palcoscenico
teatrale”.
Grazie alle nostre 10 vetrine
curate in modo “maniacale“
dall'architetto Gavino Falchi
- afferma
Missaglia -, poste su una tratto di
strada ad alto scorrimento, grazie anche alla nostra invidiabile età (compiremo
nel 2014 ben 130 anni) che ci ha portato nel corso del tempo a essere
riconosciuti in Milano, e non solo, quale punto di riferimento per l'acquisto
di oggetti per la casa ad alto livello, posso immodestamente dire che il punto
vendita non ha bisogno di particolari comunicazioni. Ovviamente shopper e carta
regalo unitamente a un nastro di seta sempre personalizzato completano la
presentazione di ogni oggetto che venga regalato tramite il nostro negozio
”.

Attraverso le dieci tavole
disposte all'interno dello showroom, vengono presentate le proposte con
accostamenti personali e insoliti, con l'intento ultimo di “educare il cliente al bello e alla ricerca
del particolare
, che lo contraddistingua dagli ovvi e soliti accostamenti
che ognuno saprebbe proporre”.
Il target di clientela di un
negozio come quello della famiglia Missaglia è certamente medio-alto: “Le liste nozze che ogni anno curiamo, sono
di persone dell'alta borghesia che riconoscono in noi la garanzia di qualità,
correttezza e riservatezza oltre al servizio molto apprezzato delle liste nozze
poste sul nostro sito, protette da password, tradotte anche in inglese, che
permettono agli sposi di seguirla
momento per momento e ai loro invitati di ogni dove di potere effettuare
prenotazioni ed acquisti on line in ambiente protetto
”. Il punto vendita realizza anche saldi,
esclusivamente attraverso la piattaforma internet
, creata ad hoc per essere
intuitiva e di facile utilizzo, mentre eventuali promozioni e iniziative vengono comunicate alla clientela tramite posta
elettronica o inviti personalizzat
i.
In occasione del recente
Salone del Mobile, Missaglia ha effettuato un evento in collaborazione con
Christofle durante il quale sono stati esposti prodotti di alto design ideati
da importanti creativi, uno tra tutti Gio Ponti.
Reinventarsi, di volta in volta,
secondo le occasion
i e l'estro
del momento è il nostro punto d'arrivo
- conclude il responsabile - perciò non conosce sosta l'espansione del
mondo Missaglia, con l'inserimento di nuove famiglie di oggetti e servizi e
l'ampliamento di quelle già esistenti, all'insegna di un'offerta per la tavola
e per la casa in generale, sempre più completa e articolata. In un clima di
grande cortesia e di cordialità, il cliente viene guidato nella scelta del
regalo attraverso un approccio che è molto più di una semplice carrellata di
informazioni: non c'è solo la voglia di suggerire una scelta, ma anche quella
di arricchire la cultura del cliente,
con la conoscenza dell'oggetto, della sua storia e di ciò che gli gravita
intorno
”.

Testo di Chiara Scalco

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here