Prodotti e tendenze per il Natale 2010

speciale – Trenta oggetti per la casa, la cucina e la tavola protagonisti delle vendite di fine anno. Le opinioni di tre esperte per interpretare le tendenze più attuali

Quali i prodotti e le tendenze protagonisti delle vendite di fine anno nel settore dell'oggettistica per la casa, la tavola e la cucina? Per scoprirlo, la redazione di Casastile ha intervistato tre esperte e ha selezionato per Living24 le novità più interessanti.
Lo slideshow in alto offre una visione d'insieme, le gallery presentano invece gli oggetti organizzati secondo la tendenza che interpretano.


Intervista 1 - La parola ad Anna Congiu stylist
“Sicuramente ecosostenibile… sarà innanzitutto un verde Natale
in cui una sensibilità attenta all'ambiente e all'etica guiderà le scelte produttive. Ciò non significa che mancherà uno scintillante sguardo glam sulle feste, anzi, si nota una precisa tendenza verso nuove interpretazioni dello stile barocco, ricche di decori, forme importanti evidenziate da pennellate dorate, intercalate da un inedito giallo. Così come sono da prevedere percorsi progettuali legati alla tradizione con un legame profondo verso le radici artigianali, una rivitalizzazione di un saper fare dal sapore antico”.


Intervista 2 - La parola a Ornella Clerici, floral designer
“Credo che l'attuale crisi economica influisca molto sulle scelte della clientela. Se da una parte il cliente cerca il risparmio, diversamente si comporta quando sceglie “Il bello”. Il natale è l'occasione migliore per decorare e abbellire la propria casa e stiamo assistendo a un ritorno del classico. Accanto all'argento, che è sempre molto elegante e adatto alle case moderne e minimaliste, c'è un forte ritorno della tradizione con i colori oro e rosso, capaci di riscaldare e rallegrare gli ambienti, anche con pochi e semplici dettagli. I materiali naturali come pino, pigne, legni naturali e semplici candele di cera d'api, saranno sicuramente apprezzati in questo Natale, accanto ad accenti di ambra e oro. Nonostante la rusticità di tali colori e materiali il cliente li identifica con la tradizione, li apprezza perché nel suo cuore li riconosce come “cose belle”.


Intervista 3 - La parola a Elisabetta Scheggi, esperta in trend e comunicazione
“Più bianco Natale, che rosso Natale, più atmosfera nordica decor che americana anni 50. L'atmosfera nordica decor sta entrando sempre più nel gusto diffuso. I temi riferiti al gustaviano, lo shabby chic, le atmosfere morbide e piacevoli appassionano tanti, come una scelta possibile fra classico e design minimal. Già si è visto e si vede l'evoluzione dell'albero di natale, sempre più monocolore, sempre più regolare. Ma, destinati a riverberarsi nella casa, dalla moda arrivano anche altri spunti, come l'eleganza degli anni 60 rielaborata per essere attuale o alcuni decori. Decori e atmosfera sono ispirati quindi alla vecchia Scandinavia (quella dei maglioni da neve a punto a croce) ma anche alle suggestioni dei Balcani. Richiami vintage, insomma, ma con una rilettura contemporanea classica. In generale ci si rifà a un passato e a modelli tradizionali ma rielaborati. Dal punto di vista cromatico andranno molto i grigi, i tortora, i greige mixati all'argento. L'oro, se c'è, è nei toni oro vecchio o rosa, il bronzo, in trasparenza, tinta piatta o specchiato sta venendo fuori e si vedrà abbinato ai grigi a alle trasparenze e all'argento. Il rosso è presente ma con pochi tocchi precisi, spesso declinato sui toni del vino vecchio, del Borgogna. Tanti i bianchi, dal panna al ghiaccio abbinati a oro, pallido o rosato o argento vecchio o pallido platino. Vengono proposti mix inconsueti come argento e bronzo. I prodotti, anche decorativi, celano una funzione, sono naturali, ma non basici. Il naturale è ora riletto con lavorazioni sofisticate che danno un valore in più (lavorazioni accurate, atossicità, processo sostenibile): che parlano di un eleganza sobria che puntano su raffinatezza e non ostentazione, se eccesso di decoro c'è diventa ludico”.





CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here