Licensing, una opportunità

novità – Oggi più che mai il licensing può rivelarsi un driver interessante per le aziende del settore casa

Casastile in occasione della passata edizione di Macef ha
organizzato,in partnership con l’agenzia specializzata We Licensing, l'incontro
“Colazione con il licensing”.
Un business in crescita quello delle licenza, come ha
evidenziato Manuela Giola di We
Licensing “300 milioni di euro royalty
revenue (circa 3 miliardi fatturato) in Italia
” un business veramente non
trascurabile cha guarda con interesse al mondo Home e a cui anche il mondo home
guarda con interesse, come hanno evidenziato gli interventi.
Purché sia chiaro che licensing non vuole dire “attaccare un
personaggio” ad un oggetto “ma si tratta
di un vero progetto che coinvolge licensor, manufactur e anche luogo di vendita
per trasmettere emozioni
” come ha spiegato Davide Bonalumi,
Executive Director Warner Bros. Consumer Products.
Emozioni che danno
valore aggiunto al prodotto
” ha sottolineato Fabio Calorio, sales
and Marketing executive Europa e Middle East Pininfarina Extra, e che “possono esprimere valori, lifestyle di mondi
altri come quello del fashion
” come ha raccontato Laura Varani, PR Licencies Coordinator della Gianni Versace.
Ma non solo, il licencing “applicato secondo una contrattualistica corretta e precisa può essere
utilizzato dal made in Italy per arrivare con immediatezze nei mercati esteri

ha voluto sottolineare Giovanna Del Bene, mandatario italiano e
comunitario marchi e design Bugnion.
Un tema che ha riscosso grande interesse e che alcune
aziende (come ha raccontato Compagnia del Tabacco) stanno già sperimentando e a
cui Casastile dedicherà ulteriori approfondimenti.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here