Le rosse Berkel nel mondo consumer

Intervista a Giuliano Reas, direttore generale Berkel sulla scelta strategica di puntare sul mondo consumer.

Un brand sinonimo di prodotti che sono vere e proprie icone di stile. Una proposta che, nata per il mondo professionale, arriva oggi al consumer attraverso store qualificati. Giuliano Reas, direttore generale di Berkel, spiega questa scelta strategica.

Nata oltre un secolo fa (nel 2018 ricorrono i 120 anni della prima affettatrice a volano) grazie a un’intuizione geniale come “strumento del mestiere” per macellai e salumieri, l’affettatrice Berkel è diventata negli anni un’icona di stile. Tutto questo è avvenuto (e avviene ancora oggi) proprio perché quei valori profondi, che si esprimono nell’estrema funzionalità e nella cura dei dettagli, si diffondono ed entrano nell’immaginario collettivo come un simbolo: la “volano rossa” diventa garanzia di eccellenza.

Per questo, pur rimanendo leader di mercato nel settore professionale di alta gamma, non possiamo prescindere dall’offerta al mondo consumer. Ce lo chiedono gli appassionati innamorati di una meccanica di precisione, della sua identità ancora oggi completamente artigianale, della preziosità di ogni piccolo dettaglio. Lo chiedono i consumatori moderni, consapevoli e istruiti, alla ricerca di una qualità professionale a casa propria, comprendendo pienamente il valore di un manufatto che va oltre la propria funzionalità e che diventa un elemento distintivo dello status di chi lo acquista. Berkel è, nei ricordi del consumatore, sinonimo di eccellenza: noi ci impegniamo ogni giorno per rendere onore al suo prestigio.

Perché pensa che la vostra proposta possa essere un elemento qualificante per uno store?

Il posizionamento dei nostri prodotti è molto alto, inserito nell’ambito del consumer retail viene associato ad altri marchi di lusso. Proprio come accade per ristoranti, salumerie e gastronomie, dove avere in vetrina una Berkel è indice di qualità, allo stesso modo, per un negozio Berkel è un brand di prestigio e immediatamente riconoscibile.

A quali tipologie di punti vendita vi rivolgete?

La selezione è abbastanza naturale, i punti vendita che distribuiscono Berkel devono condividere i valori del nostro brand. Negozi qualificati nel settore dei casalinghi di alta gamma, della coltelleria e degli accessori per la cucina; punti vendita specializzati in liste nozze, department store esclusivi, concept store che possano valorizzare appieno la storia e le caratteristiche del brand.

 Attraverso quali supporti di retail marketing vi proponete?

Berkel si propone direttamente ai rivenditori tramite la propria rete di distribuzione che copre tutto il territorio italiano, così da garantire un supporto puntuale. Il supporto alla vendita comprende attività di marketing sia a livello di comunicazione (su riviste selezionate specializzate e non, web e social), sia con apposito materiale POP come espositori, vetrofanie, materiali audiovisivi o flyer esplicativi. Un ulteriore supporto è rappresentato da operazioni promozionali per catturare l’attenzione dei consumatori.

Come racconterebbe il mondo Berkel?

Il mondo Berkel è quello del “taglio perfetto”, ma anche dell’eleganza. Tutto questo si declina in una continua ricerca verso un design sempre distintivo, dalla bellezza e imponenza delle affettatrici manuali a volano, al prestigio della raffinata linea di coltelli Elegance che esibisce la firma dorata sulla manicatura, sino al design più moderno della linea di affettatrici elettriche per la casa Homeline. Per il mondo Berkel dedicato alla casa abbiamo disegnato prodotti ad hoc, addolcendo le linee, studiando il design, riducendo gli ingombri. Il principio che guida questa scelta è uno: portare nelle case la stessa eccellenza che garantiamo ai professionisti, vestita di uno stile unico, lo stile Berkel.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here