Intervista a Matteo Alessi: percorsi di crescita per il settore

Alessi è scesa in campo per fornire ai punti vendita una serie di tools utili a interpretare l'occasione di vendita. Quali sono i supporti offerti per interpretare il natale?
"Da sempre ricopriamo un ruolo importante sul mercato e tanti clienti si affidano a noi per avere delle ispirazioni e dei consigli su come affrontare le evoluzioni del mercato. Ci stiamo dedicando sempre più a spostare il nostro focus su attività di sell-out e sul fornire ai nostri clienti strumenti e campagne che li aiutino, giorno per giorno, a stimolare e coinvolgere i consumatori e a incentivare l'acquisto dei prodotti.

In particolare, per un tema forte come quello del natale, che da sempre all'intero del nostro settore è un momento particolarmente importante, abbiamo deciso di promuovere l'acquisto dei nostri prodotti attraverso una serie di strumenti pensati ad hoc; alcune attività promozionali per incentivare l'acquisto e che ci aiutino a trasmettere i valori del marchio Alessi. Quest'anno in particolare per il Natale, c'è una novità rispetto al passato perché abbiamo deciso di affiancare all'attività di supporto dei punti vendita, una pianificazione specifica in televisione. Abbiamo deciso di ritornare a parlare su questo canale e testimoniare la nostra attenzione verso il sell-out, quindi parlando direttamente con i consumatori, per riportare Alessi nella loro mente al momento della scelta del giusto regalo di natale."

La funzione educational così come i momenti di formazione sono da sempre nel DNA di Alessi…
"Ultimamente abbiamo sviluppato diversi strumenti che supportino questa attività. Da una parte un'area del sito, che promuova un processo di educazione verso il mondo del casalingo e i temi legati alla casa, ma anche verso quello che è il vero design. Il prodotto Alessi va raccontato per capire quali sono i valori intrinsechi: dal livello estetico alla funzionalità e i valori legati al pensiero che sta dietro ogni prodotto; strumenti come Alessi Encyclopedia, che permette ai nostri dettaglianti, attraverso l'utilizzo del digitale, di offrire ai consumatori un'esperienza più coinvolgente, che permetta loro di raccogliere informazioni su ogni singolo prodotto e di offrire tutto il catalogo Alessi, che ad oggi è composto da più di 3000 prodotti."

In un momento difficile come quello attuale, quale può essere il ruolo di un'azienda per favorire lo sviluppo del settore?
"Un azienda come Alessi ha diversi ruoli in un momento come questo. Ha certamente un ruolo nei confronti del consumatore finale, ma anche diversi ruoli fondamentali nei confronti della distribuzione. Sta alle aziende leader del mercato creare, formare e condividere le visioni su come superare le difficoltà del momento. La nostra visione è che una piccola parte del problema sia la disponibilità economica, ma la grande parte del problema è che il mercato è radicalmente cambiato: i consumatori si muovono in maniera diversa e si aspettano di essere coinvolti e di avere una relazione con i retailer e con l'azienda. E sta alle aziende leader proporre soluzioni e strumenti come quelli che stiamo cercando di dare in questo momento. Sia dal punto di vista dell'educazione sia dal punto di vista dei corretti investimenti.

Se dovessi dare un consiglio ai dettaglianti per provare a uscire da questa crisi, consiglierei di fare leva su quelli che sono i punti cardine del retail offline, in particolare far vivere un'esperienza diversa al consumatore. Nella mia visione lo shopping online è funzionale: ho bisogno di qualcosa, vado sul sito, lo trovo e lo compro; lo shopping offline è invece sempre più esperienziale: il consumatore deve vivere un'esperienza diversa e sempre nuova all'interno del punto vendita. Quindi bisogna lavorare fondamentalmente su servizio ed esperienza d'acquisto."

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here