Foodwear, Rodolfo Dordoni per KnIndustrie

kitchenware – Una collezione che ha il suo punto di forza nella multifunzionalità e nella multimaterialità

La collezione Foodwear, progettata da Rodolfo Dordoni, per la neonata KnIndustrie ha il suo punto di forza nella multifunzionalità e nella multimaterialità. Pentole, piastre, accessori progettati per essere impiegati in cucina per la preparazione e la cottura ma che si trasformano  in eleganti elementi di servizio grazie a un manico “a pinza” facilmente removibile.


Il segnale formale rigoroso e minimale nello stile Dordoni valorizza il materiale, acciaio inossidabile 18/10 lucido all'interno e con finitura esterna color bronzo  ottenuta tramite una speciale trattamento. Il fondo è in trilaminato acciaio-alluminio-acciaio. 


I manici removibili sono in acciaio finitura black, un'attenzione particolare è stata rivolta anche al progetto dei coperchi in vetro color  bronzo acciaio caratterizzati da un ampio pomolo che consente di usarli capovolti, paralleli al piano di appoggio come alzatine per servire.


Completano la collezione elementi in sughero e il particolare coperchio della tajne (da utilizzare anche come lanterna porta candela) realizzato riciclando la parte superiore di una damigiana. La collezione infatti  si caratterizza  anche per la sua attenzione alla sostenibilità: la duplice funzione dei vari pezzi infatti consente un risparmio di energia al momento del lavaggio oltre che risparmio economico e di spazio in casa.


Rodolfo Dordoni è architetto, arredatore, creativo, esponente della corrente progettuale minimalista italiana sinonimo di uno stile elegante ed essenziale, lontano dall'iper decorativismo che ha espresso  nelle collaborazioni con le più prestigiose firme dell'arredo, Artemide, Cassina, Driade, FontanaArte, Foscarini, Flou, Minotti. Con Dordoni Architetti si è, inoltre, occupato di retail (negozi D&G, La Rinascente) e di hotel. Non è nuovo al mondo della cucina, della tavola e degli oggetti per la casa avendo già disegnato una collezione per Sambonet.


CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here