Curiosità di Anna Prosperi, Milano

Menzione speciale "Visual" al GIA Italia promosso da Casastile – Incontrarsi nel nome del bello

Ogni angolo è una sorpresa continua, ogni oggetto è una storia, ogni creazione un'emozione. Questo e altro è Curiosità, il punto vendita nato a Milano nel 1959 dalla passione di Anna Prosperi, arredatrice d'interni per vocazione alla continua ricerca di pezzi unici e originali. Forte dell'esperienza della madre, Andrea Angelini, educata da sempre al bello e all'armonia delle forme e dei materiali, continua a stupire con le sue proposte di arredo che affiancano materiali innovativi a forme tradizionali.
I 230 mq di superficie sono suddivisi in due ambienti: la gioielleria e lo showroom. L'assortimento, che spazia dall'oggettistica alla progettazione d'interni, è vasto e variegato e comprende diversi stili provenienti da tutto il mondo.
Gli oggetti d'arredo e i gioielli, studiati ad hoc per il cliente, vengono realizzati accostando pietre più o meno preziose in disegni originali o classici seguendo i colori delle stagioni; stoffe particolari, arredi inconsueti per tavole ma anche lampade, sedie, specchi e tavoli dal sapore non tradizionale impreziosiscono il punto vendita.
Gli arredi si trasformano da semplici oggetti funzionali ad elementi capaci di regalare all'ambiente un tocco di lusso e raffinatezza.
Curiosità non è solo luogo di vendita, ma una filosofia di vita, un punto di incontro per una chiacchierata, un suggerimento, una consulenza parziale o generale dalla quale nascono case e complementi personalizzati e a misura del gusto di chi le abita.
L'esclusività del negozio è comunicata a 360° con pubblicità, newsletter e soprattutto eventi. Spesso vengono organizzati aperitivi in store, presentazioni di collezioni o feste in vista di particolari occasioni, durante le quali gli ospiti possono approfittare di speciali sconti.
Nello showroom qualità, comfort e design sono uniti indissolubilmente, nella ricerca di un prodotto che possa soddisfare i desideri anche dei clienti più esigenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here