Vebo Award

Carla Cavaliere, giornalista di Casastile, si aggiudica il Vebo Award : “Per aver realizzato la migliore opera giornalistica di commento al Vebo 2015.
Premiata giornalista di Casastile per il miglior articolo sulla manifestazione.

Si è svolta giovedì 18 febbraio a Milano la cerimonia di consegna dei Vebo Award 2015, riconoscimenti destinati alla stampa specializzata dei settori bomboniera, wedding e arredo casa, consegnati da Luciano Paulillo, presidente del Vebo – Salone della bomboniera, articolo regalo e casa – di Napoli.

L’ award al miglior articolo giornalistico è andato a Carla Cavaliere, giornalista di Casastile - per il report pubblicato sulla rivista Casastile, con la menzione: “Per aver realizzato la migliore opera giornalistica di commento al Vebo 2015. Nel suo articolo sono stati dettagliatamente riportati sia i contenuti del salone, sia le iniziative, concedendo ampio spazio alle novità, alle collezioni presentate in fiera in anteprima e alle aziende espositrici finaliste del premio Vebo 2015”.

Altri due riconoscimenti sono andati –a pari merito - alle Bomboniera Italiana e Book Moda Sposa, per aver contribuito a promuovere l’immagine del Salone napoletano.

Le premiazioni per il primo Vebo Award per la stampa specializzata ha costituito anche l’occasione per annunciare la prossima edizione della manifestazione, che si svolgerà dal 7 al 10 ottobre alla Mostra d’Oltremare di Napoli, e avrà un ulteriore epilogo a Milano nel 2017 per l’assegnazione nel marzo 2017 dei Vebo Award 2016.

Il progetto del Vebo Award per il 2016 triplicherà i riconoscimenti agli espositori (basati sul giudizio della stampa specializzata) per le tre categorie presenti alla fiera: bomboniera, articolo da regalo e casa. E si aggiungerà anche il premio “Gradimento del pubblico”, riservato all’espositore che ha più riscontrato l’interesse dei visitatori. Anche i premi per la stampa di settore si duplicheranno, suddivisi in due periodi: pre e post evento.

L’istituzione di un appuntamento annuale a Milano diventa poi un “ponte” importantissimo per il futuro della manifestazione, che vuole interessare e sensibilizzare maggiormente le aziende del nord Italia a partecipare al Vebo (che nel 2015 ha registrato 251 espositori su 25mila mq, con circa 33 mila visitatori) puntando ad ampliare presenze ed offerta del salone napoletano, sempre più nazionale e internazionale.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here