Ottimismo a Homi Milano-Ecco il video

Un leggero incremento dei visitatori ma soprattutto una atmosfera più positiva grazie ad una maggiore propensione all’acquisto e al riconoscimento dei nuovi contenuti dell’evento hanno portato una ventata di ottimismo all’ultima edizioni di Homi.

Dopo anni di duro lavoro, il prodotto più importante del nostro portafoglio manifestazioni - afferma infatti Corrado Peraboni, Amministratore Delegato di Fiera Milano - ha visto un aumento, seppur leggero, di visitatori che testimonia una vera e propria inversione di tendenza”.

Gli organizzatori si sono impegnati anche sul fronte buyer esteri grazie ad accordi con Ice la fiera ha visto la presenza di delegazioni provenienti da Filippine, Singapore, Sud Africa, Turchia e Russia, oltre che, per la prima volta, di una delegazione proveniente dall’Iran.

Sul fronte della domanda italiana, la tendenza emersa è quella di un mercato in ripresa ma fortemente diversificato: si moltiplicano così i compratori, mentre gli ordini sono meno massicci anche se, in particolare nel settore tavola e cucina le aziende hanno notato un salto di qualità dei compratori.

A questi segnali le azienda hanno risposto con il lancio di novità che nel mondo della cucina trovano un filo conduttore nei concetti di cucina naturale, sostenibilità, desiderio di alzare il livello delle performance sempre però in chiave di semplificazione.

Mentre nel mondo della tavola si esprime con una maggiore attenzione verso il decorativismo reinterpretando magari temi del passato in chiave però estremamente innovativa e sperimentale, a livello di materiali di forme ma anche di processi produttivi.

Ora non resta che aspettare il ritorno in manifestazione di altri brand del made in….

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here