Osservatorio Casastile: fiere

Quali i valori che i dettaglianti attribuiscono oggi agli eventi fieristici del settore? Come organizzano la visita? Questi i temi dell’Osservatorio Casastile

Come vivono i rettore  gli evanti fieristici?

Ecco i risultati di un'indagine condotta da Casastile.hp_osservatorio-1

Le fiere continuano ad essere un punto di riferimento per il trade. Il 93% degli intervistati infatti visita almeno un appuntamento europeo all’anno.

Per quanto riguarda poi la scelta di una manifestazione rispetto ad un’altra, il criterio prioritario risulta essere la funzionalità, condizionata ovviamente dalla situazione del mercato. Quindi la possibilità di ottenere le spese per la visita diviene fondamentale come elemento decisionale ma lo è altrettanto anche la rappresentatività a livello di brand di rilievo.

L’utilità della fiera si misura in ottica di aggiornamento:consente di conoscere le novità ma anche nuovi brand per diversificare gli assortimenti (nessuno degli intervistati, fra l’altro, si limita a visitare fornitori) ma non va trascurata la funzione social: la manifestazione viene vista come un’occasione per incontrare colleghi, partecipare a momenti di formazione e aggiornamento.

Da segnalare anche il fatto che i retailer “si preparino” all’evento fieristico pianificando in anticipo i percorsi (un tema su cui organizzatori fieristici possono sicuramente “lavorare”).In collaborazione con Art Confcommercio

dati osservatorio CS

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here