Maison&Object rivoluziona il polo dell’oggetto

Una grossa novità attende tutti coloro che dall’ 8 al 12 settembre prossimi visiteranno Maison & Object la fiera internazionale dedicata alle arti della tavola, tessile per la casa, tessuti d'arredamento, complemento d'arredo, fragranze, in programma presso Paris Nord Villepinte.

Dopo anni di lavoro, infatti, si è finalmente giunti ad una riorganizzazione della hall 6 dedicata al Polo dell’oggetto. Essa è stata strutturata in tre grandi settori Cook&Share, Home&Fashion Accessories e Smart Gift. A rendere necessario il rinnovamento del polo dell’oggetto (il più importante di Maison&Object con i suoi oltre mille espositori su una superficie di 45.500 mq) un mercato in continua evoluzione e la tendenza del consumatore a privilegiare sempre più quei negozi che offrono lifestyle più che specifiche categorie di oggetti, come spiega Jean-Luc Colonna d’Istria, tra gli autori del rinnovamento della Hall 6 e fondatore del concept-store Merci.

PLAN_H6 pôle OBJET

Premio creatore dell'anno

Tra gli eventi che animeranno l’edizione settembrina di Maison & Object vi è l’assegnazione del premio “Créateur de l’Année” assegnato all’architetto d’interni Tristan Auer . Dopo essersi formato sul lavoro di grandi nomi come Christian Liaigre e Philippe Starck, Auer ha elaborato un proprio stile capace di far convivere riferimenti classici e stilemi d’avanguardia. A rendere ancora più interessante una visita nella capitale francese nel mese di settembre il fatto che in concomitanza con Maison & Object (dall’8 al 16 per la precisione) si svolgerà la Paris design Week che presenterà in anteprima le ultime stimolanti novità in materia di design internazionale

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here