Foodesign in Francia

kitchenware – 30 creativi francesi e un brand di punta del design italiano. Il risultato? Prototipi, forme e funzioni innovative per il cibo. Guarda lo slideshow

Trenta designer francesi e un grande brand del design italiano: un incontro nato sotto il segno collaudato del Foodesign Guzzini, quello presentato ufficialmente durante l'ultima edizione di Maison&Objet, nel gennaio scorso, a Parigi. 


Prototipi, disegni, modelli proposti dai 30 progettisti francesi, selezionati dal Comitato scientifico Foodesign Guzzini made in France, diretto dal designer Aldo Colonnetti e con la partecipazione dell'architetto Odile Decq, che hanno creato alcune forme originali e persino funzioni innovative, destinate al rapporto con il cibo.


Come il multiforme Gourmandise di A+A Cooren, per gestire tutti i tipi di dolci oltre ai formaggi tanto amati dai francesi, le Ventouse ideate da Michel Charlotil il cui coperchio dalle forme fluide in silicone potenzia la funzionalità, il contenitore Skin di Claudio Colucci in cui degustare il cibo come dalla corolla di un fiore, la Spoon Bottle di Matali Crasset destinata al dosaggio e alla degustazione dell'olio, la divertente e molto francese porta BAG-ette di Neil Poulton, o le limpide forme delle Casseroles di Joachim Jirou-Najou.


Ha spiegato Domenico Guzzini, presidente della Fratelli Guzzini : “L'iniziativa Foodesign, partita nel 2004 dalla Triennale di Milano, e poi approdata negli anni successivi in Germania, Corea, Giappone, è un vero e proprio progetto strategico mondiale per Guzzini, in cui i progettisti si confrontano con la cultura del cibo, e la nostra azienda mette a disposizione la capacità di fare ricerca e innovazione”.
Come ogni anno, da questa  sperimentazione progettuale, saranno probabilmente selezionati e realizzati alcuni prodotti che saranno realizzati dall'azienda italiana, brand internazionale del design.


CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here