Comunicare l’eccellenza italiana: Edoardo Giacomelli

Quali sono i linguaggi che le imprese italiane devono usare per raccontare il proprio valore all'estero e quali gli strumenti per traghettare la loro attività nei mercati internazionali, sono stati i temi toccati venerdì 5 giungo a Milano durante il convegno promosso da Casastile in collaborazione con Messe Frankfurt Italia. Sul tavolo del confronto esperienze e testimonianze diverse di esperti e consulenti, professionisti e imprese del settore tavola e casa che hanno fatto il punto su cosa vuol dire comunicare il brand made in Italy nel mondo.

Leggi tutti gli interventi di "Eccellenza italiana, un valore da comunicare"

Edoardo Giacomelli – Unicredit racconta come da oltre un decennio  anni le banche italiane stiano gurdando con molta attenzione  verso l'estero: "Le imprese non possono aver successo nei mercati stranieri se le loro banche non le accompagnano là dove vogliono vendere e investire. Unicredit cerca di dare più respiro possibile alla sua presenza estera. Per chi guarda ai mercati internazionali abbiamo studiato un International business model che prevede che per ogni filiale estera ci sia un desk di prima accettazione. Tramite la filiale italiana si esprime un'esigenza, per esempio di esportare in Cina in Giappone, in Germania, in Polonia, …, i nostri colleghi danno i contatti, e mettono in relazione il cliente o con noi o con terzi che parlano italiano. Oltre all'apertura del conto, anche da casa, ci sono vari servizi di home banking, pagamenti e finanziamento di esportazioni assicurate a seconda dei mercati. Se una società è già all'estero, ci sono desk specializzati per poter attingere ai fondi agevolati comunitari dei Paesi relativi a seconda dell'investimento (mobili, macchinari). Inoltre aiutiamo le imprese a trovare partner di business all'estero con l'internationalunicredit.eu, il portale da cui guardare schede di circa 150 Paesi; fare ricerca di controparti; ottenere servizi di consulenza e incontri con esperti in Italia; prodotti per espandere l'impresa. Facciamo anche accordi con associazioni di settore e organizziamo oltre 60 interventi di orientamento e di formazione professionale per chi desidera approfondire le dinamiche dell'export business".

Allegati

Intervento Edoardo Giacomelli
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here